Tre Richiedenti Asilo maleducati e senza mascherina sul pullman minacciano l’autista

Claudio ChiaraniClaudio Chiarani27/06/20203min2198
20200625_DSC2834 riva stazione corriere autobus

La Uil Traporti del Trentino denuncia il fatto accaduto nei giorni scorsi e chiede provvedimenti seri volti a verificare la concessione degli abbonamenti a chi non rispetta le regole. Alla stazione di Riva del Garda, mentre le persone stavano scendendo dal mezzo diretto a Rovereto, tre ragazzi sono saliti intralciando le persone che stavano lasciando il mezzo fermo in stazione. Prima di ripartire l’autista ha verificato il titolo di viaggio e il rispetto delle norme Covid, ossia distanza interpersonale e mascherina correttamente indossata. I tre in oggetto erano in possesso di titolo di viaggio rilasciato in quanto Richiedenti Asilo ma, all’invito di indossare la mascherina, si sentiva sbeffeggiare dai tre. Una volta ripreso il viaggio i tre continuavano a disturbare la corsa e i passeggeri, ancora senza aver indossato la mascherina. A quel punto l’autista, fermato il mezzo, li ha invitati a comportarsi correttamente e al rispetto della normativa vigente, inutile presa di posizione in quanto i tre se ne facevano beffe. Scesi a Rovereto, gli stessi un’ora più tardi risalivano sullo stesso mezzo, con lo stesso autista per il viaggio di ritorno a Riva mantenendo lo stesso comportamento assunto dell’andata. L’autista, stanco del loro disturbare gli altri passeggeri e del mancato rispetto delle norme anti Covid, incrociando una pattuglia di Carabinieri si è fermato per segnalare il comportamento dei tre. I militari sono saliti cercando di spiegare ai tre ragazzi come ci si comporta ma poi, ripreso il viaggio gli stessi hanno iniziato a minacciarlo e offenderlo personalmente. Seppur spaventato per la sua incolumità l’autista suo malgrado ha taciuto per segnalare in seguito l’accaduto ai suoi superiori. Un comportamento che non fa certamente di tutta un’erba un fascio ma, comunque, un episodio che, come afferma il sindacalista Franco Cerbaro, solleva e richiede attenzione sulla concessione di titoli di viaggio a persone che rispettino le norme e non che se ne facciano beffe. Autisti compresi e maleducazione nei loro confronti aggiunta.

Claudio Chiarani

Claudio Chiarani


La Busa

GRATIS
VIEW