Nuovi liceo “Andrea Maffei”, “troppo impattante, va migliorato”

AvatarRedazione11/01/20212min1192
LICEO MAFFEI RIVA NUOVO 4 wide

Sono tutti d’accordo: la giunta Santi, il Consiglio d’istituto, l’associazione culturale «Riccardo Pinter» ed una buona parte dei cittadini si trovano a concordare sulla malriuscita del progetto del nuovo “Andrea Maffei”. Molte contestazioni sono state rivolte alle scelte progettuali e tutte sostengono che, se il progetto dovesse rimanere invariato, l’edificio risulterebbe troppo impattante dal punto di vista ambientale, brutto da quello architettonico e poco funzionale, in quanto non verrebbe apportata alcuna miglioria alla parte già esistente. In merito, il consiglio ha prodotto una serie di osservazioni: si chiede di abbandonare l’idea di un’area sportiva sopraelevata, concentrarsi tuttalpiù sull’attrezzatura di un’area non specificatamente destinata all’attività sportiva e finalizzare lo spazio ad uno scopo ricreativo, più utile e necessario. Viene inoltre domandata l’aggiunta di aree verdi, per ora molto scarseggianti, così da rendere meno impattante l’intero prospetto. Per il consiglio e l’associazione culturale “Riccardo Pinter” è di centrale importanza la questione del restauro del pezzo storico, soprattutto dei piani inferiori che risultano essere oggettivamente degradati, così da evitare che l’edificio si divida in una porzione ultramoderna ed una con caratteristiche di sostenibilità ambientale molto più arretrate. In merito alla volumetria, la Pinter solleva un’altra critica: lo stile della nuova struttura potrebbe creare un forte contrasto con i palazzi storici limotrofi, andando ad impoverire ulteriormente il paesaggio urbano già appesantito dalla presenza del compendio “Ex Agraria”. Davanti a tante sollecitazioni, Pietro Matteotti, assessore alle opere pubbliche, assicura che verranno prese in considerazione le possibili migliorie e apportate le modifiche necessarie sempre che queste non blocchino un’opera così strategica.
(Alternanza scuola – lavoro Liceo “A.Maffei – Chiara De Franco)

La Busa

GRATIS
VISUALIZZA