La Polizia sequestra stupefacente ad Arco e Riva del Garda. Un uomo “perde” la sua auto

RedazioneRedazione09/07/20202min5850
20200418IMG_9641 CORONAVIRUS POLIZIA FERMI RIVA

Con l’approssimarsi del week end si intensificano anche nell’Alto Garda i controlli disposti dal Questore Cracovia, con particolare attenzione ai luoghi ed ai locali più esposti ai pericoli della microcriminalità.
L’aumento delle attività preventive ha portato martedì 7 ad Arco al sequestro di circa 50 grammi di hashish e alla denuncia di un tunisino del 1989. L’uomo, proveniente da Trento che dichiarava di trovarsi ad Arco per incontrare alcuni amici, è incappato nei controlli della Volante che negli ultimi tempi ha aumentato i controlli per contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti.
Mercoledì 8, invece, la Volante del Commissariato di Riva del Garda ed il Reparto Prevenzione Crimine di Milano hanno segnalato al Commissariato del Governo un marocchino che a bordo della propria auto era stato trovato in possesso di alcuni grammi di stupefacente. Lo straniero, che alla vista degli Agenti aveva tentato di liberarsi dalla droga, si è giustificato affermando che era sostanza per uso personale.
Momenti di panico, infine, alcuni giorni fa ad un uomo residente a Riva del Garda. Dopo aver parcheggiato la propria auto si era recato in edicola. Uscito dall’esercizio non trovava più l’auto. Compreso che poteva trattarsi di un furto nel breve lasso di tempo della sua commissione, contattava il Commissariato per chiedere l’intervento della Volante. Gli Agenti, che si trovavano già in zona, bloccavano immediatamente l’entrata e l’uscita della via senza però alcun risultato. A quel punto controllavano le strade adiacenti al luogo del presunto furto ritrovando l’auto dell’uomo, regolarmente parcheggiata nei pressi della chiesa di S. Alessandro e senza alcun segno di effrazione, il quale felice riprendeva il suo mezzo. Non è dato a sapere se sia sia trattato di una “amnesia da parcheggio”…

La Busa

GRATIS
VIEW