“Il vaccino strumento per evitare un nuovo lockdown”

Redazione24/11/20213min381
Maurizio-Fugatti_imagefullwide


Vaccinarsi è lo strumento per evitare nuove chiusure, sia per la vita individuale dei cittadini sia per le attività economiche. A sottolinearlo sono stati il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, il direttore generale f.f. Antonio Ferro e la dottoressa Maria Grazia Zuccali, direttrice del Dipartimento di prevenzione di Apss.
“La nostra priorità è quella di fare di tutto per evitare nuove chiusure, sia per quanto riguarda le vite individuali, sia per le attività economiche. Un secondo lockdown economico sarebbe difficilmente gestibile. I vaccini, numeri alla mano, dimostrano di funzionare e di consentire al Trentino di avere una situazione Covid ancora sotto controllo rispetto a numeri di altri Paesi europei ben diversi da questi. Per questo cercheremo di convincere con l’informazione i trentini che ancora non si sono vaccinati”. Il presidente Fugatti ha messo in evidenza come rispetto alle scelte in arrivo da parte del Governo nazionale sulle restrizioni per i non vaccinati, “la linea dei presidenti di Regione che noi sosteniamo è quella di avere a cuore la continuità delle attività e che non ci siano chiusure. La nostra volontà è di fare di tutto perché non ci siano chiusure, sia per le vite quotidiane dei cittadini sia per le attività economiche”.

Il direttore generale f.f. Ferro ha presentato dati che mostrano come in Trentino la copertura vaccinale degli over 12 sia dell’85,1% superiore alla media nazionale. E Ferro ha chiarito come il vaccino funzioni: “Dei 12 casi in terapia intensiva da ottobre a oggi, nessuno era vaccinato – ha chiarito Ferro – e le evidenze dimostrano che chi non si vaccina corre 11 volte in più il rischio di contagiarsi e di essere ricoverato”. Dei 53 ricoveri attuali in ospedale, infatti, 29 sono non vaccinati su un totale di 70.000 non vaccinati in trentino, mentre 24 sono vaccinati ma su una platea di 410.000 completamente vaccinati.
Ferro ha poi evidenziato la necessità della terza dose per aumentare l’efficacia del vaccino contro il contagio da Coronavirus sottolineando che attualmente sono già stati prenotati oltre 39mila slot fino a fine anno e al momento sono disponibili per la prenotazione 1.700 posti, che saranno ulteriormente ampliati in base alle disponibilità del personale. Nelle ultime 24 ore, ha aggiunto Maria Grazia Zuccali, sono già 10mila le persone over 40 che hanno prenotato la vaccinazione.

La Busa

GRATIS
VISUALIZZA