Il comune di Riva rientra nella Comunità del Garda

Claudio ChiaraniClaudio Chiarani23/01/20213min1730
COMUNITà GARDA RIVA IMG-20210123-WA0004
COMUNITà GARDA RIVA OK
COMUNITà GARDA RIVA I OK


Il rientro del Comune di Riva del Garda nella Comunità del Garda, storico Ente dal quale era uscito quando a Palazzo Pretorio nel 2009 sedeva Claudio Molinari, è stato sancito oggi dall’attuale primo cittadino Cristina Santi e dalla sua giunta in videoconferenza con la presidente dell’ente l’onorevole Mariastella Gelmini. L’onorevole Gelmini doveva essere presente di persona a Riva del Garda, ma l’attuale situazione del Governo le ha imposto di rimanere a Roma per gli “sbalzi d’umore” del governo Conte. All’importante momento erano presenti, in rappresentanza di Palazzo Pretorio, il sindaco Cristina Santi, la sua vice Silvia Betta, gli assessori Silvio Salizzoni e Luca Grazioli mentre dall’altra, oltre all’onorevole Mariastella Gelmini, presidente della Comunità del Garda c’erano l’assessore al turismo del Trentino Roberto Failoni, il senatore Giancarlo Serafini e il segretario generale della Comunità del Garda Pierlucio Ceresa.
La Comunità del Garda è nata nel 1955 e proprio Riva del Garda ne è stata fondatrice. Oggi è volontà dell’attuale amministrazione guidata dal sindaco Cristina Santi rientrarne a pieno titolo con un ruolo da protagonista, volontà contenuta nel programma elettorale della sua coalizione.
“Obiettivo della Comunità – ha spiegato il segretario Ceresa alla giunta rivana – è di valorizzare il lago di Garda nel suo complesso, sia dal punto di vista turistico, sia per i trasporti, tutela e salvaguardia delle sue acque”. Mariastella Gelmini ha sottolineato l’importanza cruciale del potenziamento del trasporto su acqua (una sorta di “metropolitana” del lago), della Ciclovia del Garda come mobilità leggera e, inoltre, la dismissione delle condotte sublacquali al fine di garantire maggiore qualità generale delle acque del lago. Tutti progetti finanziabili attraverso i fondi europei grazie al Recovery Plan. L’onorevole Gelmini, infine, ha espresso ancora una volta l’importanza della sinergia che deve esserci tra le tre Regioni che si affacciano sul lago di Garda, cosicché il rientro del comune di Riva riveste un particolare significato vista l’importanza che la città ha sul territorio del Garda trentino, quale centro turistico ed economico. Riva prenderà parte alla prossima assemblea della Comunità del Garda che si terrà il 15 febbraio.

La Busa

GRATIS
VISUALIZZA