Un anno di intensa attività per i Vigili del Fuoco di Riva del Garda

RedazioneRedazione10/01/20203min464
incendio auto vigili del fuoco riva

Nella serata di mercoledì 8 gennaio presso la caserma di viale Rovereto si è tenuta l’assemblea ordinaria del corpo dei vigili del fuoco volontari di Riva del Garda, alla presenza del sindaco Adalberto Mosaner, per l’approvazione del bilancio di rendiconto 2019 e del bilancio di previsione 2020.
È stato anche il momento per tirare le somme dell’anno appena terminato con la relazione del comandante Graziano Boroni.
Per quanto riguarda la sola interventistica escludendo quindi la reperibilità notturna e festiva, vi è stata una leggera flessione del 5% rispetto al 2018, anno nel quale però la tempesta “Vaia” a fine ottobre, li ha visti impegnati per ben 90 interventi con 557 ore/uomo.
Questi gli interventi del 2019:
Incendi (abitazione, industria, cassonetto, autovettura, ecc): 58
Incendi boschivi e/o sterpaglie: 18
Incidenti stradali: 88
Ricerca e recupero persona: 73
Servizi tecnici in genere: 626
Prevenzioni e vigilanze: 79
Addestramento pratico e teorico: 168
Atre attività(manifestazioni, raduni, ecc.): 46
Totale interventi: 1156 con 11786,5 ore/uomo
Il mese dove sono stati effettuati più interventi è stato, come sempre, agosto con 121 uscite. Mediamente si interviene 96 volte al mese, tre interventi al giorno.
Nel 2019 sono entrati a far parte del Corpo di Riva del Garda nuovi vigili in gran parte provenienti dal gruppo allievi e altri che si sono avvicinati per la prima volta e che si sono integrati alla perfezione: Antonini Riccardo, Baroni Michelangelo, Boroni Lorenzo, Chierichetti Nicolò, Fumaneri Angelo, Graziola Alessandro, Ischia Davide, Menegatti Martina, Pederzolli Nicola, Rocchio Pietro, Ursul Lina e Zambanini Riccardo.
Alcuni vigili nel corso del 2019 hanno lasciato il corpo per vari motivi: Claudio Montagni, che dopo 30 anni di onorato servizio ha scelto di terminare la sua attività, Casarini Christian, Marzio Andrea e Bortolotti Tomas.
A tutt’oggi l’organico del Corpo di Riva del Garda è di 71 vigili (di cui quattro di complemento), 12 vigili onorari, 4 membri sostenitori e 15 allievi. L’età media è di 34 anni, 24 vigili tra i 18-25 anni, 17 tra 26-35, 7 tra 36-45, 14 da 45-55 e 4 oltre i 55.
Grandi progetti e obiettivi per il 2020, con il bilancio di previsione approvato in assemblea e a seguire in Consiglio Comunale, con l’aiuto dell’amministrazione comunale e in parte della cassa antincendi; si prevede di acquistare una nuova moto d’acqua in sostituzione dell’attuale ormai arrivata a fine vita, un’autopiattaforma da 28 metri necessaria per gli interventi, verrà allestito il fuoristrada 110 con i materiali di soccorso acquatico, verrà sostituito in caserma l’impianto telefonico analogico degli anni 2000 con uno di tipo digitale, verranno sostituiti i tubolari del gommone ormai usurati, e tutta una serie di acquisti minori ma indispensabili per il buon funzionamento del Corpo.

La Busa

GRATIS
VIEW