Time Out: la festa del decennale

RedazioneRedazione24/10/20203min256
timeout-17
timeout-16
timeout-07
timeout-03
timeout-02
timeout-01
timeout-09
timeout-10
timeout-12
timeout-14

Time Out, il percorso di crescita relazionale per adolescenti e per i loro genitori, ha festeggiato lunedì 19 ottobre i dieci anni di attività.
In primavera il programma del decennale è stato annullato a causa dell’emergenza sanitaria, ma Time Out non ha rinunciato a festeggiare. Cuore della festa di compleanno è la mostra interattiva «10 anni di Time Out», allestita nel porticato del cortile della Rocca, sede del Museo di Riva del Garda, dal 20 ottobre al primo novembre (l’apertura al pubblico è nell’orario del museo, dalle 10 alle 18). L’esposizione, a cura di Marika Delila Bertoni, raccoglie fotografie e testimonianze delle varie edizioni che hanno visto come protagonisti genitori e ragazzi del territorio. Il percorso espositivo segue le dieci tappe delle altrettante edizioni, unite da un filo rosso di lana che sta a simboleggiare la passione che ha animato l’iniziativa.


Time Out è nato come intervento a sostegno della genitorialità, in seguito alla manifestazione del bisogno da parte di un gruppo di mamme che si sono rivolte all’Apsp Casa Mia e al Comune; quest’ultimo ha risposto attivandosi nell’ambito della convenzione con l’Apss Casa Mia e attivando una collaborazione con il Centro studi Evolution di Verona, realizzando quindi ad hoc questo progetto.
La serata di festa è iniziata con un saluto dei protagonisti: per l’Amministrazione comunale c’erano il neo vicesindaco Silvia Betta e l’ex assessore alle politiche sociali Lucia Gatti. Per l’Apsp Casa Mia la presidente Mariacristina Rizzonelli; per il Centro studi Evolution il direttore Pietro Lombardo, Andrea Picco, psicologo e drammaterapista e Marika Delila Bertoni, curatrice della mostra.
Dopo il saluto, un rinfresco (a cura dei volontari del progetto «Io ci sono») e alcune performance musicali e canore del gruppo Arte delle Muse, nato all’interno del progetto e gestito dal soprano Maria Pia Molinari e dal pianista e docente Francesco Maria Moncher.
Quindi, in conclusione, l’evento formativo dal titolo «Time Out: ieri, oggi e domani», moderata da Pietro Lombardo: una serata di narrazione alla quale hanno preso parte ragazzi, genitori, amministratori e formatori, con tanti ricordi, molte emozioni ma anche l’apertura di nuovi percorsi di lavoro, che il vicesindaco Silvia Betta si è impegnata a prendere in considerazione.

La Busa

GRATIS
VISUALIZZA