Ritrovato a Riva del Garda uno stemma araldico rubato a Bisceglie

Claudio Chiarani14/05/20212min879
Stemma trafugato Bisceglie


È di particolare importanza storico culturale il ritrovamento, presso un antiquario di Riva del Garda, di uno stemma araldico in marmo bianco risalente al XVIII secolo asportato e trafugato anni fa da un Palazzo situato in via Perotti nel centro storico di Bisceglie, in provincia di Barletta-Andria-Trani.
L’indagine è stata portata a termine dal Nucleo Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale di Bari, come riportato nella news della Gazzetta del Mezzogiorno.
Lo stemma era stato trafugato negli anni antecedenti il 1992 e fino ad oggi, quando le indagini dei Carabinieri sono risalite all’antiquario rivano che lo aveva in vendita, non avevano dato nessun risultato. Quello dei trafugamenti di pezzi d’arte e documenti preziosi è un’attività con la quale ci si può arricchire in fretta se si ha il “pezzo” giusto, ma i Carabinieri del Nucleo Tutela del Patrimonio sono sempre alla ricerca anche sul web di canali attraverso i quali spazia, più o meno lecitamente, il mondo dell’arte. Qui, dunque, le indagini estese oltre diverse località delle regioni Puglia e Basilicata hanno permesso di arrivare fino a Riva del Garda e ritrovare lo stemma araldico trafugato, come si diceva, risalente al XVIII secolo. Le indagini sono state coordinate dalla Procura della Repubblica di Trani, ed è grazie a queste che si è arrivati fino a scoprire il prezioso reperto presso l’antiquario.

La Busa

GRATIS
VISUALIZZA