Rilascio passaporti: in Trentino è attiva l’agenda prioritaria

Redazione23/03/20243min
passaporto



 

È attiva anche presso la Questura di Trento una nuova agenda  prioritaria per il rilascio dei passaporti. Recependo le direttive del Ministero dell’Interno, il sistema prevede ora due agende parallele, consultabili sul sito
https://passaportonline.poliziadistato.it/
una, quella ordinaria, per chi non ha esigenze particolari, mentre una seconda, quella prioritaria, per chi ha comprovate e documentate necessità di partire nei successivi 30 giorni per motivi di studio, lavoro, salute o turismo e che consentirà di ottenere un appuntamento per il rilascio del passaporto nei successivi 15 giorni.
Oltre alla ricevuta dell’appuntamento e alla domanda di passaporto, il sistema farà stampare un modulo di autocertificazione dell’urgenza che, compilato e sottoscritto dall’interessato (consapevole delle responsabilità in caso di dichiarazioni false o mendaci), dovrà essere consegnato in Questura al momento dell’appuntamento, unitamente alla documentazione cartacea comprovante l’urgenza e la data del viaggio.
Nel caso in cui non fossero invece presenti disponibilità neanche nella sezione degli appuntamenti prioritari, il sistema proporrà un tasto “STAMPA MODULO URGENZA”, che consentirà al cittadino di compilare, stampare e firmare un modulo in cui lo stesso potrà autocertificare la necessità di partire entro 15 giorni da mostrare allo sportello dell’ufficio passaporti in orario di apertura – anche in assenza di appuntamento – unitamente alla documentazione che ne attesti l’urgenza.
Gli sportelli sono aperti dal lunedì al venerdì con orario 8.30-13.00 ed il martedì e giovedì anche con orario 14.00-17.00, oltre ad alcune aperture straordinarie nelle mattine del sabato.
Si precisa che non è possibile prenotare contemporaneamente nell’ambito delle due agende elettroniche e che la domanda presentata nell’agenda prioritaria non è cancellabile.
Per informazioni relative al rilascio ed al ritiro dei passaporti permane sempre la possibilità di mandare una mail all’indirizzo [email protected]
oppure all’indirizzo
PEC [email protected]
Si ricorda, infine, che grazie alla sottoscrizione di un protocollo d’intesa tra la Questura di Trento ed il Consorzio dei Comuni Trentini, approvato e condiviso dal Dipartimento per la Pubblica Sicurezza, è sempre attivo il servizio “ufficio Passaporto itinerante”. Con questo servizio, istituito per andare incontro alle esigenze dei residenti nelle zone più lontane dal capoluogo, si possono così presentare le istanze, secondo un’agenda tenuta dai Comuni, direttamente sul territorio.

Continue in browser
Per installare tocca
e scegli
Aggiungi alla schermata Home
La Busa
Ottieni la nostra APP. Resta aggiornato sulle ultime notizie.
Installa
La Busa Vorremmo mostrarti le notifiche per restare aggiornato sulle ultime notizie.
Rifiuta
Consenti notifiche