Riaperta la strada della Forra di Tremosine

Claudio Chiarani27/05/20222min2120
FORRA TREMOSINE

La strada della Forra di Tremosine, l’ottava meraviglia del mondo come ebbe a dire Sir Winston Churchill, finalmente potrà essere nuovamente percorsa. Dopo quasi due anni di chiusura forzata a causa di alcuni movimenti franosi dei quali il più importante per gravità accadde il 28 dicembre del 2020, i versanti della strada per Tremosine sono stati messi in sicurezza e riaperti al transito. Una riapertura che tutti hanno accolto col tanto sospirato “finalmente” vista l’importanza che riveste quel collegamento stradale tra la litoranea del Garda bresciano e la Pieve di Tremosine. Un sollievo anche per i residenti di Limone sul Garda, visto che chi risiede nei Borghi di Tremosine doveva, giocoforza, salire dal piccolo paese ai confini col Trentino utilizzando la provinciale 115. Calvario finito, insomma, per 17 mesi in cui i disagi sia per i residenti sia per i turisti sono stati “impegnativi.” Il costo per mettere in sicurezza i versanti si sono aggirati su poco meno di tre milioni di euro, una cifra notevole ma che è servita a garantire un transito in sicurezza lungo tutto il bellissimo tragitto. L’altopiano di Tremosine, dunque, è nuovamente raggiungibile attraverso una strada che registra giornalmente circa 7 mila transiti e che a causa della chiusura aveva portato un notevole calo delle presenze turistiche in loco. Nel 2019 si erano registrati 56.762 arrivi, il 20 settembre 2021 calati a 39.382, mentre il calo sul fronte delle presenze totali ha registrato un abbassamento da 316.040 a 219.733.

La Busa Vorremmo mostrarti le notifiche per restare aggiornato sulle ultime notizie.
Rifiuta
Consenti notifiche