Plateatici a Riva del Garda: ancora irregolarità

Redazione09/06/20212min514
plateatici tavolini


Sono giunte in Comune diverse segnalazioni di plateatici di dimensioni eccedenti la concessione, quando non del tutto privi di quest’ultima.
Con il decreto Riaperture del 21 aprile si sono moltiplicate le richieste di bar e ristoranti di disporre di un plateatico o di ampliare quello esistente. L’amministrazione comunale ha scelto la linea della massima apertura, consapevole delle difficoltà della categoria, e accoglie il più possibile tali domande, concedendo anche in via provvisoria il plateatico o il suo ampliamento. Si ricorda tuttavia che occorre rispettare le norme in tema di sicurezza, per cui è sempre necessario che sia garantito il passaggio dei mezzi di soccorso.
Per questo motivo si raccomanda di seguire l’iter previsto e di inoltrare la relativa domanda, il cui modello è disponibile sul sito web del Comune di Riva del Garda, nella sezione «Aree tematiche», seguendo il percorso «Attività economiche», «Modulistica» e infine «Plateatici: richiesta concessione area pubblica». La richiesta può essere spedita per pec (all’indirizzo [email protected]) oppure consegnata di persona (in municipio). Il plateatico sarà valutato dall’ufficio viabilità, dalla polizia locale e, nel caso di coperture o tende, dall’ufficio tecnico (informazioni al numero 0464 573865).

«Vogliamo sostenere il più possibile gli esercizi -spiega l’assessore a qualità urbana, sicurezza e viabilità Luca Grazioli- però chiediamo di rispettare le norme, in particolare occorre fare la domanda e rispettare le dimensioni stabilite dalla concessione. Finora si è scelta la linea della comprensione, ma nei prossimi giorni la polizia locale farà i controlli e sanzionerà le irregolarità. Ricordo anche che con risorse comunali abbiamo prorogato fino al 31 dicembre la gratuità dei plateatici, un motivo in più per fare la domanda e per stare alle regole».

La Busa

GRATIS
VISUALIZZA