Piano di vaccinazione provinciale: approvato il cronoprogramma

RedazioneRedazione25/03/20212min697
vaccinazione-contro-covid-19


Completamento delle vaccinazioni degli over 80 e degli operatori sanitari e socio-sanitari, nella fase immediatamente successiva persone ad elevata fragilità e coorti di persone anziane per scaglioni d’età e con comorbidità, quindi vaccinazione del personale scolastico e universitario, forze armate, di polizia e del soccorso pubblico, servizi penitenziari e altre comunità residenziali (in parte già anticipati in seguito all’iniziale limitazione all’uso del vaccino AstraZeneca per persone con meno di 55 anni), infine il resto della popolazione. Sono queste in estrema sintesi le indicazioni del Piano strategico nazionale per la vaccinazione anti SARS-CoV-2, di cui oggi la Giunta provinciale, su indicazione dell’assessore alla salute Stefania Segnana, ha disposto l’attuazione approvando il contestuale cronoprogramma.

Cronoprogramma
La prima fase della campagna vaccinale, che corrisponde al primo trimestre dell’anno con dosi di vaccino ancora molto limitate, prevedeva l’identificazione di tre categorie da vaccinare in via prioritaria: operatori sanitari e socio-sanitari, operatori e ospiti delle residenze sanitarie per anziani, persone in età avanzata (partendo con priorità dagli over 80).
Nella fase immediatamente successiva, compatibilmente con la garanzia della continuità della fornitura delle dosi di vaccino necessarie, sono previste le persone ad elevata fragilità (persone estremamente vulnerabili e disabili gravi), le coorti di persone anziane per scaglioni d’età e con comorbidità.
È previsto inoltre il completamento in parallelo della vaccinazione del personale scolastico docente e non docente e universitario, delle forze armate, di polizia e del soccorso pubblico, dei servizi penitenziari e di altre comunità residenziali (che sono stati in parte anticipati nel mese corrente, stante l’iniziale limitazione dell’autorizzazione all’uso del vaccino AstraZeneca al target di popolazione di età inferiore ai 55 anni d’età).
Infine nel quarto trimestre il Piano prevede l’estensione della vaccinazione al resto della popolazione.

La Busa

GRATIS
VISUALIZZA