Maltempo e vento leggero a Torbole rallentano la Ilca Spring Cup

RedazioneRedazione02/05/20213min228
TorboleILCASpringCup2021-CVTorbole
TorboleILCASpringCup2021-CVTorbole-ElenaGiolai-_A3A0604


Week end complicato dal punto di vista meteo per le regate veliche programmate sul Garda Trentino questo week end, ma alla Torbole ILCA Spring Cup organizzata dal Circolo Vela Torbole si è riusciti a disputare due prove per le tre categorie Ilca 4, Ilca 6 e Ilca 7, sebbene in condizioni di vento molto leggero e oscillante. Dopo il nulla di fatto di venerdì, la mattina di sabato primo maggio il Comitato di regata ha fatto scendere in acqua la flotta verso le 9, appena il vento da nord si è un po’ disteso, anche se la sua durata è stata minima per l’arrivo di una copertura nuvolosa, che ha costretto a dare gli arrivi con una riduzione di percorso. Il cambio di direzione del vento è arrivato in tarda mattinata da sud: si è così riusciti a concludere una seconda prova per tutte e tre le categorie sebbene in condizioni di vento ben diverse dalle abituali per questo tratto di lago di Garda. Tra i più giovani con vela 4,7 mq alternanza nelle prime posizioni di Italia e Slovenia: in testa con l’italiano Lorenzo Bartoli (CN Bardolino), seguito dallo sloveno Zabukovec, terzo ancora un italiano, Lorenzo Fonda (CV Muggia) protagonista di un tredicesimo seguito da un ottimo terzo posto. Bel parziale anche per il portacolori del Circolo Vela Torbole Rayenne El Haddadi, secondo nella prima regata, mentre la compagna di squadra Gaia Bolzonella ha chiuso la seconda e ultima prova di giornata con una bella vittoria assoluta, dimostrando una volta di più il suo ottimo stato di forma, anche in condizioni di vento instabile. Nella categoria Ilca 6 in testa l’atleta del Circolo Vela Torbole Filippo Baldini, seguito da Filippo Zeno Massironi (CN Bardolino); terza la fuoriclasse Gintare Scheidt, terza nella terza regata. Vittoria in regata 1 di Francesco Novelli (Fraglia Vela Malcesine). Con due primi nella categoria Ilca 7 (Standard) in testa l’italo britannico e campione europeo Lorenzo Brando Chiavarini, secondo il sardo Cesare Barabino (YC lbia), seguito da Dimitri Peroni (Fraglia Vela Malcesine). Domenica 2 maggio, ultimo giorno di regate, partenza sempre la mattina sperando in una finestra di vento un po’ più stabile e duraturo.
Nel primo pomeriggio è scesa in acqua anche la flotta del doppio 29er, ospite al Circolo Vela Arco, ma per i 50 equipaggi non c’è stato verso di regatare per assenza di vento: anche per loro si spera di recuperare domenica mattina.

La Busa

GRATIS
VISUALIZZA