Luka Zunic, giovane attore di Riva vince il Premio Prospettiva

Claudio ChiaraniClaudio Chiarani04/04/20212min1021
Luka-Zunic-Venice-Film-Festival-2020


Luka Zunic, attore giovanissimo di Riva del Garda co protagonista del film “Non odiare” del regista Luca Mancini, riceverà a Trieste il prestigioso premio Prospettiva nel corso dell’evento che si terrà dal 2 al 10 luglio prossimo. Luka, già premiato a Venezia l’anno scorso per questa sua interpretazione, si era imposto ai provini dimostrando “rabbia” nervosa da una parte ed estrema fragilità, ma trattenuta dall’altra ha conquistato il regista Mancini che ha detto: “La sua interpretazione, al primo ruolo è stata una scommessa vinta assieme. Abbiamo lavorato fianco a fianco, giorno dopo giorno e con una lunga preparazione durante la quale non abbiamo lasciato nulla al caso, concentrandoci su ogni sfumatura del suo personaggio”. Per il condirettore di Shor TS International Film Festival Maurizio Di Rienza, lo sguardo di Luka unito al suo linguaggio fisico sono stati, assieme al suo consapevole smarrimento e orfana ribellione i punti cardinali della sua notevole interpretazione. “E cosa altrettanto importante – ha aggiunto Di Rienza – Luka ha davvero prospettive davanti a sé”.

Il film in cui recita Luka è una coproduzione Italia-Polonia dove il nostro concittadino interpreta il figlio adolescente di un uomo feritosi in un incidente stradale. Un uomo che, però, soccorso dal medico chirurgo di origini ebraiche interpretato da Alessandro Gassman, trovatosi a passare per caso dal luogo dell’incidente, scoprendo una svastica tatuata sul petto dell’uomo ferito se ne va senza prestare aiuto. Poi tradito dai sensi di colpa tornerà a cercarlo, arrivando così a conoscere tutta la sua famiglia, dove Luka è il figlio adolescente dell’uomo ferito, contaminato dall’odio razziale. Luka aveva esordito nel mondo del cinema con l’opera prima alla regia di Francesco Mandelli “Bene ma non benissimo” uscito nelle sale nel 2018.
* Foto da RB Casting/Web

La Busa

GRATIS
VISUALIZZA