L’APT Garda Dolomiti incontra gli operatori: arriverà il golf?

Redazione09/06/20213min353
GARDA TRENTINO panorama Watchsome_8619


Si è svolto martedì 8 giugno, in videoconferenza, il primo meeting tra il neo-presidente dell’Azienda per il Turismo e gli operatori della zona del Garda Trentino, Comano Terme e Ledro per illustrare le prossime sfide che puntano a innalzare ancora di più la qualità del territorio.
“Nonostante certi mercati siano ancora chiusi, come Inghilterra, Olanda, Belgio e in generale quelli del nord Europa, nel nostro territorio si registrano già i primi arrivi e con loro le prime soddisfazioni – commenta Silvio Rigatti, Presidente di Garda Dolomiti S.p.A. – Il buon responso da parte degli ospiti storici e affezionati fa sicuramente ben sperare per il prosieguo della stagione e per il resto del 2021. Le prenotazioni per luglio, agosto e settembre mostrano numeri superiori rispetto al 2019 ma dobbiamo comunque armarci di buona volontà e accogliere nel migliore dei modi possibili l’ospite per ottenere una buona stagione su tutto il territorio”.
Punto centrale dell’incontro è stato senza dubbio la necessaria collaborazione tra i territori in funzione di un obiettivo comune, la qualità. “Complimenti a un territorio che è riuscito a mettere insieme località come Garda, Comano e Ledro, apparentemente distanti ma che in realtà sono unite da un comune filo conduttore che è l’ospite – afferma Giovanni Battaiola, presidente di Trentino Marketing -. Il nuovo assetto dell’APT rappresenta la più grande realtà di promozione turistica del Trentino, che dal lago di Garda si estende fino alle Dolomiti, e che registra annualmente circa l’1/4 delle presenze del Trentino”.

“Nonostante le sue oltre 600 strutture ricettive e le diverse attività praticabili nella zona che ogni anno richiamano milioni di turisti, il territorio dell’Alto Garda ha in programma nuovi progetti per innalzare dal punto di vista qualitativo la zona – conclude Silvio Rigatti – Un campo da golf di località, il completamento delle piste ciclabili e un centro benessere che aumenti la qualità delle strutture sono solo alcune delle sfide che vogliamo mettere in atto, grazie anche al supporto delle amministrazioni comunali, le quali credono fortemente che queste azioni possano essere d’aiuto per alzare ancora di più i numeri nel turismo”.

La Busa

GRATIS
VISUALIZZA