“La Sarca tutta Nuda”: 500 volontari per pulire il fiume dalla sorgente alla foce

Redazione08/05/20214min1208
20190317_DSC9135 SARCA PULIZIA NUDA ARCO

L’Associazione di Promozione Sociale (APS) “Rotte Inverse” promuove anche quest’anno, in una nuova veste, l’evento “La Sarca Tutta Nuda”, previsto per la giornata di domenica 16 maggio. L’iniziativa partirà alle 8 e durerà fino alle 13, coinvolgendo quasi 500 volontari da Madonna di Campiglio a Torbole sul Garda. “La Sarca Tutta Nuda” invita la cittadinanza a prendere parte alla camminata ecologica per raccogliere i rifiuti presenti lungo le rive del fiume Sarca.
La manifestazione, infatti, ha come obiettivo il coinvolgimento della comunità nell’opera di pulizia delle rive del fiume Sarca. Non solo raccogliere e dividere i rifiuti che inquinano gli argini, ma un momento di sensibilizzazione verso tematiche ambientali ed ecologiche. Il tutto all’insegna della socialità, nel rispetto delle norme anti-covid.
La novità di questa edizione 2021 è la grande partecipazione delle associazioni e degli enti lungo tutta l’asta della Sarca per 78 chilometri, dalla sorgente alla foce. Sono infatti 14 i Comuni che hanno aderito al progetto di “Rotte Inverse” e oltre 20 Associazioni che operano su un territorio che va da Madonna di Campiglio a Torbole.
La gestione dell’attività per singola tratta è affidata alle associazioni locali aderenti.
Rotte Inverse si occuperà di guidare i partecipanti lungo la tratta Torbole – Arco in piccoli gruppi di massimo dieci persone. Un referente guiderà ciascun gruppo assicurandosi che vengano seguite le direttive di sicurezza (mascherine, uso dei guanti, regole di salvaguardia della flora e della fauna). I rifiuti verranno trasportati successivamente al Cantiere 26 di Arco dove verranno selezionati, differenziati e successivamente pesati, utilizzando i contenitori forniti dalla Comunità di Valle dell’Alto Garda e Ledro.
Per partecipare è obbligatorio iscriversi attraverso il sito:

Home


scegli la tratta di fiume Sarca che vuoi ripulire;
clicca su modulo di iscrizione e compila tutti i campi, oppure telefona al referente iscrizioni della tua zona.
Si prevede, infine, di realizzare una installazione artistica collettiva in collaborazione con le associazioni Smarmellata e PGZ, utilizzando i rifiuti più ingombranti e quelli metallici raccolti durante l’evento del 16 maggio, che prenderà vita in un laboratorio guidato da artisti locali, dal titolo “Il Mostro della Sarca”, come costante promemoria sull’impatto che i rifiuti hanno sull’ambiente.
Questa la lista delle Associazioni ed enti che hanno aderito alla iniziativa:
Consorzi (BIM, Bacino Imbrifero Montano), HDE Hydro Dolomiti Energia, Comuni: Arco, Nago-Torbole, Dro, Madruzzo, Comano Terme, Carisolo, Borgo Lares, Tione, Porte di Rendena, Spiazzo, Bocenago, Giustino, Pinzolo, Tre Ville, – Pro Loco, Gruppo Alpini, Gruppi SAT;
Associazioni: Pescatori Basso Sarca, Pescatori Alto Sarca, Kayak, Canottieri, Amici della Sarca, Rotte Inverse, Oltre il Sarca, Tasso Barbasso;
Gruppi Scout, Vigili del Fuoco, Guide Alpine, Parco Adamello Brenta, Ecomuseo Judicarie, ASD Judo Kwai e Ass. Cult. Kibo, Comunità di Valle Alto Garda e Ledro, Coordinamento per la tutela dell’ambiente Alto Garda e Ledro (Associazione Ledro Inselberg, Associazione Riccardo Pinter, Associazione Tutela Marroni e Prodotti Tipici di Campi, Comitato Salva Area Lago, Comitato Salvaguardia Olivaia, Comitato Sviluppo Sostenibile, Italia Nostra, Slow Food Valle dell’Adige e Alto Garda, WWF del Trentino), Busa Network (Rete delle associazioni composta da: Rotte Inverse APS, Smarmellata, Rock About, Sonà, Six Events, La Busa Consapevole, Busa Film Festival), Amici della Tirlindana.


La Busa

GRATIS
VISUALIZZA