La Collegiata di Arco ha 350 anni, le campane 100

Redazione18/05/20212min509
arco panorama collegiata


Sabato 15 maggio le campane della Collegiata di Arco hanno suonato a distesa, ma ben pochi sapevano il perché. Allora Alessandro ”Sandro” Parisi ci invia questo suo breve testo dialettale per spiegarne il reale motivo.
Ma perché quel dì soneva le campane?
El quìndese de magio a Arco è sonà le campane come fuss festa granda, ma ‘nveze l’era ‘n sabo. “Cosa sarà mai sucèss – se domandeva la zent – Sarà mort qualchedum famós? Brusa qualche cà? Va for la Sarca? Vei zó ‘l mont?”. “Ma no… – l’ha dit el paroco – Festegém i trezentozinquant’ani dela nòssa cesa”.
Per fortuna nó gh’era da gavérghe paura.
Na roba da dir su le campane de la cesa de Arco l’è sta chì: el zinque de magio del milinovezentovintiùm, che l’era la Festa del’Assensióm, i ha méss sul campanil dopo la benedizióm le nove campane. Alor auguri anca a lóre, perché le g’ha zent’ani!

En pret, per l’ocasióm, l’aveva scrit:
Nunziate campane con la bianca
voce squillante quel che al mondo tristo
serto di pace vera ancora manca.
Se vede che anca alora, come ancòi, gh’era pù guere che paze!
L’è vera! L’om dala storia nó l’ha ‘mparà propri gnent!

La Busa

GRATIS
VISUALIZZA