Interrogazione Provinciale sul presidente C.d.V. Gianni Morandi

Claudio Chiarani25/11/20212min1335
072520_DSC5423 GIANNI MORANDI

Il consigliere provinciale del Movimento Cinque Stelle Alex Marini interroga il presidente del Consiglio provinciale Walter Kaswalder in merito all’operato di Gianni Morandi, commissario straordinario in Comunità di Valle e, com’è altrettanto noto, primo cittadino di Nago Torbole. Una richiesta che prende le mosse dalla recente decisione comminata dal giudice del Tribunale di Rovereto Riccardo Dies, sentenza di primo grado per la quale Morandi ha già presentato ricorso. I fatti: Nella precedente consiliatura l’ex consigliere comunale Eraldo Tonelli e (l’ancora oggi consigliere) Johnny Perugini di Progetto Comune avevano sollevato dubbi sul suo operato, ipotizzando un conflitto d’interessi del primo cittadino sull’adozione della variante 13 al Piano Regolatore. Le “accuse” mosse dai due consiglieri sono state riportate anche sui vari social cosicché Morandi ritenendosi diffamato aveva presentato causa civile chiedendo un risarcimento danni. Morandi, che ha già presentato ricorso contro la sentenza, si è visto respingere il tutto dal giudice che ha motivato col diritto di opposizione dei due consiglieri, attività sempre mantenuta nei limiti della doverosa attività di controllo che la minoranza deve fare verso la maggioranza. Ora arriva anche l’interrogazione a livello provinciale di Marini che, alla luce della sentenza chiede di togliere l’incarico a Morandi in Comunità di Valle. Il sindaco e commissario Morandi in queste ore preferisce non commentare ne la decisione del giudice Dies ne l’interrogazione di Marini: “Non commento perché attendo fiducioso l’esito finale. Nessuna dichiarazione, mi rimetto alla giustizia ed attendo la conclusione dell’intera vicenda” riservandosi logicamente di farlo attraverso il suo legale, avvocato Natale Calipari.

La Busa

GRATIS
VISUALIZZA