Il fantasma dalla divisa sbiadita

Claudio Chiarani04/06/20212min594
mag-02

Domani, sabato 5 giugno a Forte Garda va in scena «Il fantasma dalla divisa sbiadita», performance teatrale dedicata a Alois Štorch della durata di venti minuti circa per età consigliata da nove anni in su. Nella zona del lago di Garda durante gli ultimi anni della Grande Guerra operava presso il 29° Corpo d’armata italiano un’unità cecoslovacca, la seconda compagnia del 39° con il nome di «Avio», di cui faceva parte anche il caporale Alois Štorch (nato il 20 giugno 1893 a Ceskà Lìpa). Nella notte tra il 2 e il 3 luglio 1918, nel corso di un’azione alla foce del Sarca, Štorch fu catturato da una pattuglia austriaca e, immediatamente sottoposto a processo, considerato disertore e condannato a morte. La sentenza fu eseguita alle 2 e mezzo del mattino del 5 luglio per impiccagione, nei pressi dell’attuale cimitero del Grez, dove oggi si trova un monumento che lo ricorda. Nella performance teatrale sarà il suo fantasma a raccontare la storia della sua vita incastrata tra due divise mai scelte e una guerra di cui non conosceva le ragioni. Testo e regia di Ornela Marcon, con Diego Loi. Partecipazione gratuita, obbligo di prenotazione via whatsapp al numero 331 9881505. Si parte alle nove da porto San Nicolò con la salita al forte Garda e la visita raccontata ai luoghi della Grande Guerra a cura di Elvio Pederzolli; performance teatrale al forte Garda alle ore 10, con repliche alle 11.30, alle 15 e alle 16.30. La proposta è realizzata da Trentino Storia Territorio in collaborazione con LuHa – Art Survival Kit e Museo Alto Garda.

La Busa

GRATIS
VISUALIZZA