Dal Comune di Riva 225 mila Euro ai Vigili del Fuoco per spese ordinarie e straordinarie

Claudio ChiaraniClaudio Chiarani06/04/20212min428
INCENDIO SAUNA RIVA 2

I vigili del Fuoco di Riva del Garda, con determina comunale n° 162 di venerdì 2 aprile, si sono visti assegnare contributi a fronte delle spese ordinarie necessarie al mantenimento della struttura per manutenzione e a fronte delle spese correnti di gestione una somma pari ad euro 255.000, ossia 120.000 euro per le spese ordinarie ed altri 135.000 per le straordinarie. Va chiarito che tale somma è da ripartire pro quota con la convenzione associata (delibera 87 del 22712/2016) con il Comune di Nago Torbole del Servizio Antincendi e Protezione Civile mediante delega al Comune di Riva. “In un momento particolare dovuto alla pandemia da Covid – spiega il comandante Graziano Boroni – per la quale non ci sono Fiere o Congressi dove i nostri volontari sono impiegati nel servizio e dove qualcosa riusciamo a recuperare per far fronte alle spese, purtroppo in questo anno il nostro bilancio ne ha risentito. Tengo a precisare, tuttavia, che il nostro impegno verso la popolazione è immutato.” Il Comune di riva ha dunque liquidato una prima tranche pari al 30% della somma assegnata straordinaria (135.000,00 euro) pari ad euro 40.500,00. Il saldo del contributo sarà effettuato alla presentazione di copia delle fatture pagate, vistate dal Comandante del Corpo dei Vigili del Fuoco Volontari di Riva, Graziano Boroni. La somma a contributo ordinario pari ad euro 120.000 è stata liquidata in quanto già inserita nel bilancio di Previsione del comune per l’esercizio 2021. Per il Corpo dei VVF di Riva nel bilancio di previsione del triennio 2021-2023 sono previsti appositi capitoli di spesa per le voci descritte, contributi per spese ordinarie e straordinarie dello stesso.

La Busa

GRATIS
VISUALIZZA