Coronavirus 23-5-2020: nell’Alto Garda rimangono ancora 121 contagiati

Fabio GalasFabio Galas23/05/20202min1503
Progetto Covid-19

Alla data di sabato 23 maggio in Trentino sono 10 i contagiati dal Covid-19 e un decesso. Per quanto riguarda i contagi 7 sono nuovi casi di persone che hanno manifestato nuovi sintomi e 3 i casi individuati con screening. Dei nuovi contagi uno è in Rsa e 6 a domicilio tra cui un minorenne. In terapia intensiva sono tuttora ricoverati 4 pazienti, 2 a Rovereto e 2 a Trento, a cui si aggiungono 29 persone ricoverate in altri reparti ospedalieri e 308 in isolamento fiduciario a casa. Il numero complessivo di tamponi effettuati nelle ultime 24 ore è pari a 1.563.
Questi i dati odierni dei contagi da coronavirus in Trentino:
5.387 (+10) Totale positivi;
830 (-65) Attualmente positivi;
4.097 (+74) Guariti;
460 (+1) Deceduti.
Questi i dati totali del coronavirus nell’Alto Garda e Ledro alla data di sabato 23 maggio:
856 (=) contagiati;
638 (+30) guariti;
97 (=) decessi (ultimo incremento 3 maggio);
121 contagiati rimanenti.
Questa la suddivisione per città:
Arco: 62 rimanenti  379 (=) contagi – 283 (+15) guariti – 34 (=) decessi
Drena: 1 rimanente  13 (=) contagi – 12 (+1) guariti
Dro: 7 rimanenti  93 (=) contagi – 70 (+1) guariti – 16 (=) decessi
Ledro: 22 rimanenti  171 (+1) contagi – 119 (+7) guariti – 30 (=) decessi
Nago Torbole: da sabato 16 maggio non ci sono più contagiati.  11 contagi – 11 guariti
Riva del Garda: 29 rimanenti  169 (+1) contagi – 124 (+7) guariti – 16 (=) decessi
Tenno: da giovedì 21 maggio non ci sono più contagiati.  20 contagi – 19 guariti – 1 decesso
“In relazione alla situazione epidemiologica Covid 19 nel nostro Comune – ci dice il sindaco di Dro, uno dei comuni più colpiti, Vittorio Fravezzi – durante la settimana abbiamo registrato solo guarigioni e pertanto dai 20 di sabato scorso ad oggi registriamo 5 casi seguiti a domicilio, 1 presso la Rsa ed 1 in struttura intermedia. Pertanto auspichiamo una pronta guarigione anche a questi ammalati e confidiamo nel proseguimento del grande senso civico e di responsabilità della cittadinanza per evitare nuovi possibili contagi. Ora dobbiamo impegnarci tutti per far riprendere al meglio e sempre in sicurezza le attività economiche e sociali sul territorio e possiamo farlo solo con uno straordinario spirito di squadra”.

La Busa

GRATIS
VIEW