Chiusa per sicurezza la falesia di arrampicata di Castel Madruzzo

Redazione13/01/20222min1446
falesia di Castel Madruzzo (1)


Con una Ordinanza il sindaco di Madruzzo ha vietato l’accesso alla falesia nei pressi di Castel Madruzzo a causa del grave stato di usura di alcuni ganci che servono come appiglio per la risalita.
La decisione sindacale è maturata in base ad una segnalazione scritta pervenuta al comune che evidenzia la situazione di pericolo per le persone.
In attesa di sopralluoghi e valutazioni tecniche per ripristinare la necessaria sicurezza, il sindaco ha ritenuto di fermare temporaneamente la pratica sportiva su una delle falesie più frequentate della valle dei Laghi. Ne è testimone il fatto che nei fine settimana ci sono numerose auto nel parcheggio improvvisato in corrispondenza del primo tornante della S.P. 85 del Bondone, poco dopo l’abitato di Lasino.
Stando al contenuto del dispositivo di divieto non si dice quali siano i tempi per mettere in sicurezza la parete e quindi non è prevista una possibile data di riapertura della parete di arrampicata anche se, nonostante l’ordinanza, continua la frequentazione dell’area da parte degli escursionisti.
Quella di Madruzzo è una delle ultime vie di risalita scoperte in valle e, per renderla fruibile agli arrampicatori, l’ente pubblico ha investito centinaia di migliaia di euro. Il problema è che dopo il costoso allestimento, la parete è stata lasciata alla mercé di quanti praticano tale disciplina, con la mancanza di periodi controlli da parte di personale specializzato e la conseguente riduzione della sicurezza. Inoltre non è stato completata la fornitura de infrastrutture essenziali come parcheggi e servizi igienici.

La Busa Vorremmo mostrarti le notifiche per restare aggiornato sulle ultime notizie.
Rifiuta
Consenti notifiche