Arriva il Covid a Limone sul Garda, Scuole chiuse

Claudio Chiarani27/09/20212min2774
limone-sul-garda (1)


Se per molto tempo a Limone non si sono registrati casi di positività al virus della Sars Cov 2, oggi le scuole di Limone sul Garda, il piccolo paese alle porte del Trentino, invece, è stato costretto a chiudere i cancelli di Primarie e Secondarie a causa della positività di un bidello che, molto probabilmente, ha poi trasmesso il contagio ad altri sei collaboratori in contatto con lui. Mancando il personale, giustamente e rigorosamente in quarantena in questi giorni, le Scuole non possono rimanere aperte, è così la dirigente Maria Luisa Orlandi è stata costretta a lasciare a casa gli alunni. Pochi giorni, tuttavia, perché molto probabilmente già da mercoledì 29 settembre, se tutto andrà come si spera, i cancelli potranno essere riaperti e gli alunni tornare ai loro banchi in classe. Questo per i settanta alunni e alunne di Limone, divisi nelle cinque classi della Primaria Monte Gargnano (due classi, 23 alunni) e Primaria di Limone (tre classi con 45 studenti).
Oltre a queste sono a casa anche due classi della Materna, sempre per riscontata positività di un bambino. Mancando sette collaboratori, dunque, è impossibile tenere aperto e far svolgere regolarmente lezioni. Verrebbero a mancare i requisiti minimi di sicurezza, neanche pensando di spostare collaboratori di altre realtà come Gargnano verso Limone. Atteso il responso dei tamponi effettuati sui collaboratori scolastici, la dirigente adotterà le “contromisure” atte permettere il ritorno in classe.

La Busa

GRATIS
VISUALIZZA