Aeronautica Militare e Provincia collaborano per valorizzare Caproni

RedazioneRedazione24/10/20203min226
dav

Il Generale di Brigata Aerea Giovanni Francesco Adamo, capo del 5° Reparto “Comunicazione” dello Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, è stato ricevuto dall’assessore provinciale all’istruzione, università e cultura Mirko Bisesti. Al centro del colloquio le relazioni e le collaborazioni tra l’Arma aeronautica e la Provincia autonoma di Trento, a partire dalla valorizzare del patrimonio storico affidato alle strutture della Provincia e dell’attività del Museo dell’Aeronautica Gianni Caproni. È stato inoltre presentata la cornice del Centenario della fondazione dell’Arma, programmato nel 2023.


La collaborazione tra la Provincia autonoma di Trento e l’Aeronautica Militare, avviata nel 2014, è regolata da una Convenzione Quadro, approvata dalla Giunta nell’ottobre 2018, che prevede l’attivazione di sinergie nel settore del recupero e del restauro di velivoli storici e nel settore della ricerca in campo aeronautico, anche alla luce delle recente acquisizione da parte della Soprintendenza per i beni culturali dell’Archivio Caproni che interessa ambiti importanti della storia aeronautica, fra cui appunto l’attività del pioniere trentino delle costruzione aeronautiche.
A tal proposito, sono stati illustrati i progetti elaborati dalla Soprintendenza provinciale relativi all’elaborazione di un progetto di restauro del velivolo “Ansaldo A.1 “Balilla” – di proprietà del Comune di Casale Monferrato (AL) e depositato a Trento sin dall’apertura del Museo Caproni ad inizio anni Novanta – e alla realizzazione di una piattaforma online per la descrizione del patrimonio fotografico a tema aeronautico, digitalizzato dal personale della Soprintendenza.

Presentato anche il Parco Museo Malga Zonta – Base Tuono, ovvero il centro visitatori situato a Passo Coe, un’area che ha attraversato le due guerre mondiali e la guerra fredda, promosso dalla Fondazione Museo storico del Trentino e da Comune di Folgaria e Provincia.
L’Aeronautica Militare, attraverso i suoi rappresentanti all’incontro, ha formulato il desiderio che i progetti in essere e quelli futuri, producano ricadute anche a livello educativo per una maggiore diffusione della cultura aeronautica a livello scolastico.
All’incontro hanno partecipato anche il Ten. Col. Luca Carapallese, Capo Sezione “Materiali Storici” dell’Ufficio Storico del V Reparto “Comunicazione”, il sovrintendente provinciale dei beni culturali Franco Marzatico e il direttore generale della Fondazione Museo storico del Trentino Giuseppe Ferrandi.

La Busa

GRATIS
VISUALIZZA