A Riva del Garda arriva l’arte “Madonnara”

RedazioneRedazione03/09/20203min1239
Bottoli-02
Bottoli-01
Pillan
Vicini

Un evento insolito e suggestivo si terrà per tutta la giornata di domenica 6 settembre in piazza della Costituzione: una performance di arte “Madonnara”. All’opera i maestri Mariano Bottoli, Federico Pillan e Michela Vicini, tra i più quotati del panorama internazionale, vincitori delle ultime edizioni dell’Incontro nazionale dei madonnari di Grazie di Curtatone, il più antico e il più importante concorso del settore.
I tre grandi dipinti saranno liberamente ispirati al «Kennst du das Land» di Goethe, un breve canto nel quale la protagonista, la piccola Mignon, evoca con nostalgia la sua Italia. I temi della natura florida, della statuaria classica e del paesaggio montuoso e fantastico saranno reinterpreti alla maniera madonnara con dipinti originali ideati ad hoc per questo evento. Il progetto, nato da un’idea del direttore dei Tiroler Landesmuseen Peter Assmann, accolto con entusiasmo dal Comune di Riva del Garda, vede la collaborazione del Museo comunale dei madonnari di Grazie di Curtatone con il coordinamento della direttrice, la storica dell’arte Paola Artoni. Il giorno della performance sarà presente anche Carlo Bottani, sindaco di Curtatone.
L’arte effimera per celebrare il tema del viaggio in Italia e il paesaggio sognato: una connessione che lega il Museo Alto Garda di Arco e Riva del Garda e il Ferdinandeum di Innsbruck, dove sono allestite rispettivamente le mostre «L’invenzione del paesaggio da Goethe in poi» e «Il viaggio in Italia di Goethe. Omaggio a un paese che non è mai esistito».
Gli artisti
Mariano Bottoli, nato a Maderno sul Garda nel 1954, I suoi studi gli consentono di diventare insegnante di disegno e storia dell’arte presso i licei milanesi e dal 1997 al “Paolo Frisi” di Monza. Dal 1979 partecipa all’Incontro dei madonnari di Grazie, inizialmente realizzando copie dai maestri della pittura veneta e dal 1988 proponendo la prima opera originale.
Federico Pillan, nato a Vicenza nel 1966, vive a Monteforte d’Alpone (Vr). Diplomato all’Accademia di Belle Arti di Venezia, dal 1999 vive dipingendo. Vincitore di molte edizioni dell’Incontro dei madonnari, ha vinto la medaglia d’oro tra i maestri madonnari nell’ultima edizione del concorso di Grazie.
Michela Vicini, nata nel 1977 a Cremona, ha frequentato il Liceo artistico di Cremona e l’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. Dipinge tele e murales su commissione, è madonnara da dieci anni e street painter dal 2016 in Italia e all’estero. Nel 2018 ha vinto l’Incontro nazionale di Grazie ed è stata promossa maestra madonnara.

La Busa

GRATIS
VIEW