Via i parcheggi dal centro di Riva, protestano le Categorie Economiche

Claudio Chiarani05/03/20224min
20220305_DSC2845 PARCHEGGIO SPIAGGA ULIVI FRAGLIA RIVA

 

Via i parcheggi dalla zona lago e Riva sarà sempre più pedonabile. Con l’approvazione della Giunta rivana della proposta dell’assessore alla qualità urbana Luca Grazioli di togliere dalla zona lago gli stalli di sosta per auto e moto, Riva avrà più spazio libero dalla circolazione delle macchine ai Giardini di Porta Orientale, presso la Spiaggia degli Olivi. In maggio saranno eliminati ben 50 posti auto, si realizzeranno tre aiuole con piante di olivo secolari. Via anche i parcheggi ubicati a fianco dell’ex stazione delle corriere in via Filzi, con la nuova zona a traffico limitato che da viale Liberazione davanti all’ingresso dell’APT Garda Dolomiti fino alla zona lago. Nuove zone libere da parcheggi arriverà anche in viale Dante lato ovest, laddove spesso si generano situazioni di sosta di mezzi per le consegne ai clienti all’incrocio con via Bastione e viale Prati.

Sulla decisione, però, insorge il Tavolo delle Categorie Economiche dell’Alto Garda e Ledro, composto da Asat, Artigiani, Confesercenti, Confindustria, Coldiretti e Cooperazione, nato per un confronto sulle principali tematiche di interesse per il mondo economico locale.
“Siamo convinti – scrivono all’unisono in un comunicato – che il percorso di collaborazione e progettualità comune con le Amministrazioni locali sia l’unica modalità di lavoro possibile per la costruzione di un territorio forte e competitivo. Per tali motivi desta perplessità apprendere dalla stampa la decisione della Giunta comunale di Riva del Garda di intervenire sulla zona Ztl e più in generale in merito al nuovo piano traffico, senza un nostro coinvolgimento, così come della presentazione dello studio di fattibilità della ferrovia di collegamento tra Rovereto e l’Alto Garda.

 


La mancanza di coinvolgimento delle categorie economiche su temi così rilevanti, quali la pianificazione del territorio e della mobilità, rappresenta una scelta non condivisibile alla luce del contributo di ragionamenti e di idee che il Tavolo potrebbe dare a tematiche così importanti.
Questi problemi riguardano l’intera comunità: dai cittadini che ogni giorno devono destreggiarsi nel traffico per raggiungere i luoghi di lavoro, studio e casa, così come artigiani, albergatori, agricoltori, pubblici esercenti e i loro clienti e le industrie.
Per tale motivo – conclude il Tavolo delle Categorie Economiche – è fondamentale che quella sinergia e compattezza che si è creata tra Categorie Economiche e Amministrazioni Comunali nei mesi scorsi non risulti vana e che, attraverso un confronto costruttivo, si riprenda e si rafforzi la collaborazione al fine di disegnare assieme il futuro dell’Alto Garda e Ledro”.

Il piano approvato dalla Giunta ha lo scopo di ridare un decoro maggiore alla zona Fraglia della Vela, spesso caotica, generata dalla presenza di vetture parcheggiate e, in occasione delle regate organizzate dalla Fraglia della necessità di veicoli, carrelli, barche e quant’altro che potranno essere messi nel parcheggio ex Cattoi quando necessario, con ingressi contingentati sia per Fraglia (10 vetture o veicoli massimo per evento) sia per Riva Fierecongressi (5 in questo caso e sempre per evento).
Un’idea che Fraglia della Vela condivide, mentre per per la società rivana diretta da Roberto Pellegrini senza parcheggi in loco sarà difficile fare ancora congressi.

 

Continue in browser
Per installare tocca Aggiungi alla schermata Home
Aggiungi alla schermata Home
La Busa
Ottieni la nostra APP. Resta aggiornato sulle ultime notizie.
Installa
La Busa Vorremmo mostrarti le notifiche per restare aggiornato sulle ultime notizie.
Rifiuta
Consenti notifiche