Un successo il triathlon della Valle di Ledro, terzo il trentino Zontini

Redazione12/07/20213min1244
TRIATHLON LEDRO Arrivo Davide Uccellari_2
TRIATHLON LEDRO Arrivo Lilli Gelmini
TRIATHLON LEDRO zontini_cambio
TRIATHLON LEDRO uccellari_1


Il modenese Davide Uccellari (Fiamme Oro) e la veronese Lilli Gelmini sono i vincitori della settima edizione di Ledroman, il triathlon sprint ospitato nel pomeriggio di domenica 11 luglio in Valle di Ledro, con le acque color cobalto del Lago di Ledro a fare da palcoscenico ai 750 metri iniziali di nuoto e ad accompagnare quindi i 20 chilometri in bici da corsa con due peripli completi ed i finali 5000 metri della frazione di corsa, disputata lungo la ciclopedonabile che ne costeggia le sponde. Da segnalare il terzo posto del trentino Mattia Zontini. Entrambi sono giunti solitari sul traguardo e la triathleta veronese anche a tempo di record.
L’impegno organizzativo della TriLedroEnergy è stata premiata da una gara altamente spettacolare, con 500 atleti al via regolati dal ventinovenne emiliano Davide Uccellari capace nella frazione di corsa di raggiungere e sopravanzare il veronese Iacopo Butturini (Cus Verona), che aveva inizialmente fatto la voce grossa. Un testa a testa iniziato in acqua con Uccellari capace di uscire per primo con tre secondi di vantaggio su Butturini. Il veronese è stato poi protagonista del miglior tempo parziale sulle due ruote e ha quindi preso il via dell’ultima frazione con una quindicina di secondi di margine. Ma la caratteristica azione leggera e redditizia nella corsa ha portato Uccellari a chiudere il gap per presentarsi in solitudine sul rettilineo d’arrivo. Ha tagliato così il traguardo dopo 58’43 di gara, ad una manciata di secondi dal record detenuto dal milanese Andrea Secchiero (58’26).
Secondo posto per Butturini, mentre sul terzo gradino del podio il trentino Mattia Zontini (Raschiani Triathlon) che ha chiuso in 1:01’44 e si è lasciato alle spalle Luca Bruni (K3 Cremona), Nicola Retis (CY Laser Tri Schio) e Davide Capello (Canottieri Salò), sesto.
Gara da record in perfetta solitudine invece per Lilli Gelmini. La ventisettenne di Verona si è presentata dopo la frazione di nuoto con ampio margine sulla concorrenza e da quel momento ha proseguito indisturbata verso il successo, coronato con il tempo di 1:06’32 che le consente di riscrivere la storia di Ledroman. Sul secondo posto del podio la ventunenne vicentina Francesca Crestani (CY Laser Tri Schio), seguita dalla coetanea parmense Chiara Cavalli (Cus Parma), con la ventenne vicentina Chiara Lobba (CY Laser Tri Schio) ai piedi del podio; quinta piazza per la trentina Alberta Miori (Raschiani Triathlon).

La Busa

GRATIS
VISUALIZZA