Spinelli: “Covid-19 è la tempesta perfetta ma il Trentino ha le risorse per risalire”

Redazione13/05/20204min761
coronavirus cam commercio spinelli

“La crisi Covid-19 è la ‘tempesta perfetta’ per un governo, provinciale o nazionale, e nei prossimi mesi gli effetti negativi saranno ancora più evidenti. Il Trentino si sta attrezzando nel migliore dei modi ed ha tutte le risorse per affrontare la congiuntura senza precedenti e ripartire”. L’assessore provinciale alle sviluppo economico, ricerca e lavoro, Achille Spinelli ha partecipato alla presentazione della rilevazione di Camera di Commercio sugli effetti dell’emergenza Covid-19 sull’economia trentina nel primo trimestre 2020. L’assessore non ha nascosto la propria preoccupazione sulla situazione ma ha indicando nelle misure messe in campo dal Trentino la via per la ripresa economica e sociale. Due gli ambiti principali di azione: accesso al credito e la legge provinciale RipartiTrentino: “Dal 1 aprile tutte le imprese, che hanno subito l’impatto negativo dell’emergenza Covid-19, hanno la garanzia di un accesso al credito certo e strutturato. A questo si aggiunge la manovra economica che si fonda sulla sicurezza pubblica; il lavoro come protezione e opportunità economica e sociale di imprenditori, lavoratori e famiglie; e la salvaguardia attiva del tessuto produttivo”.
I risultati presentati oggi dalla Camera di Commercio, in particolare dal presidente Giovanni Bort e dal gruppo di ricerca, si riferiscono ad un nuovo ambito di indagine, un gruppo allargato per meglio rappresentare tutte le esperienze delle imprese trentine. Alle 800 imprese del manifatturiero, delle costruzioni e dei trasporti, già parte del campione, sono state aggiunte quasi 200 nuove imprese dei settori alberghiero, della ristorazione, sportivo, ricreativo nonché ai servizi alla persona. “Complessivamente – ha aggiunto Spinelli – abbiamo circa 1000 imprese che hanno fatto valutazioni ed espresso opinioni sui primi mesi del 2020. Esse rappresentano un formidabile e aggiornato apporto informativo che riflette ed esprime il vissuto di questo periodo così critico”. L’attenzione verso le imprese – secondo Spinelli – rappresenta un contributo utile anche a rafforzare il ruolo di governo, sostegno ed indirizzo della Provincia autonoma di Trento.
La Provincia è stata veloce nell’attivare strumenti in grado di garantire la continuità delle aziende: “Dal 1°aprile 2020 per tutto il 2020 – ha ricordato ancora Spinelli – gli operatori economici potranno presentare domanda per accedere alla misure messe in campo dalla Provincia, con Cassa del Trentino, banche, intermediari finanziari, Fondo strategico del Trentino Alto Adige e Confidi. Le misure prevedono, accanto alla sospensione delle rate del mutuo/canoni leasing o la rinegoziazione di operazioni in essere, un contributo annuo in conto interessi per i beneficiari che attiveranno linee di finanziamento “Plafond Ripresa Trentino” con le Banche.
L’ultimo accenno dell’assessore Spinelli è andato al progetto di e-commerce territoriale: “E’ una sfida che la Provincia affronta con determinazione, si vogliono salvaguardare i prodotti trentini attraverso l’incentivazione su basi innovative e tecnologiche del commercio locale. Rilevo che il 46% del campione di imprese intervistate ha mostrato interesse per la consegna a domicilio, nuove forme di marketing e di investimenti in e-commerce. Il progetto vuole contribuire alla crescita economica del sistema trentino attraverso un piano di trasferimento tecnologico che coniuga la presenza diffusa sul territorio di imprese e produttori con le nuove modalità di commercio digitale”.

(pff)

La Busa Vorremmo mostrarti le notifiche per restare aggiornato sulle ultime notizie.
Rifiuta
Consenti notifiche