Riva del Garda e Bensheim, un’amicizia che dura trent’anni

RedazioneRedazione01/10/20194min326
bensheim-30-15

Per il 30° anniversario della firma del gemellaggio tra Riva del Garda e Bensheim, si è svolta domenica 29 settembre a palazzo Martini la cerimonia di firma, da parte dei sindaci Adalberto Mosaner e Rolf Richter, del documento che rinnova l’amicizia tra le due città.
Pina Kittel, presidente della «Freundeskreis Bensheim-Riva del Garda» (per la quale erano presenti anche Georg Drennenberg e Volker Bodemann), ha ricordato come sia fin dall’inizio del gemellaggio che l’associazione organizza, in collaborazione con l’omologa rivana «Amici di Bensheim» (presieduta oggi da Lorena Giuliani), i corsi estivi di lingua tedesca. Alla fine consegniamo sempre un attestato di merito ai più bravi. Questi attestati quest’anno sono quattro e la premiazione la facciamo in questa occasione.» Quindi si è tenuta la cerimonia di consegna dei premi ai giovani studenti selezionati, che sono Rebecca Cattoi, Sara Chiarani, Laura Costantino e Federica Mattedi.
La cerimonia – alla quale hanno preso parte la Giunta municipale al completo e una rappresentanza del Consiglio comunale – è stata aperta alle ore 18 dal Corpo bandistico cittadino, che nell’androne ha eseguito gli inni d’Italia, di Germania, d’Europa e del Trentino. Quindi è proseguita nella sala al primo piano, dove il sindaco Adalberto Mosaner ha augurato il benvenuto a tutti i presenti.
«Questa serata rappresenta anche l’inaugurazione di palazzo Martini -ha detto il sindaco- acquistato dal Comune e sistemato, e oggi utilizzato per la prima volta, ma motivo principale è suggellare il trentennale della nostra amicizia prima ancora che del gemellaggio, amicizia che è rappresentata in modo suggestivo ed emozionante dalla presenza di Georg Stolle e di Enzo Bassetti, i sindaci che trent’anni fa firmarono l’atto di gemellaggio”. Il sindaco Mosaner ha ricordato, inoltre, come il gemellaggio sia nato da un’idea che monsignor Luigi Franzoi, alla fine degli anni Ottanta parroco della comunità italiana a Bensheim (scomparso nell’ottobre del 2016), condivise con l’allora sindaco Georg Stolle.
A seguire il sindaco ha invitato i sindaci, gli assessori e i consiglieri a firmare il libro d’oro del Comune di Riva del Garda nella pagina dedicata all’onorificenza.
Nel libro d’oro del Comune di Riva del Garda, aperto sul tavolo, Stolle ha detto di aver notato, nella pagina dedicata al primo gemellaggio di trent’anni fa, che fra le firme c’è quella di Dario Mosaner, all’epoca vicesindaco, padre dell’attuale sindaco.
Lorena Giuliani, presidente dell’associazione «Amici di Bensheim», ha rimarcato come l’enorme e costante lavoro connesso al gemellaggio sia stato possibile grazie alle due associazioni preposte, e in particolare all’impegno , alla dedizione e alla passione della presidente Pina Kittel.
Un ultimo saluto è stato quello dell’ex sindaco di Riva del Garda Enzo Bassetti: «Quando trent’anni fa abbiamo dato vita a questo gemellaggio -ha detto Bassetti- non potevo immaginare che avrebbe avuto un futuro così lungo. Auguro che si prosegua su questa strada, che è stata molto proficua e ha prodotto tantissime amicizie, contribuendo alla conoscenza delle nostre rispettive culture».

La Busa

GRATIS
VIEW