Pregasina: strada chiusa nel weekend a partire dal 24 luglio

Redazione17/07/20213min1134
pregasina-planimetria


Come preannunciato da tempo, la strada di accesso a Pregasina sarà chiusa al traffico (tranne autorizzati) nei fine settimana. La disposizione, in vigore dal fine settimana del 24 e del 25 luglio, è stabilita da una ordinanza del sindaco Cristina Santi, che prevede, dalle ore 7 alle ore 19 nelle giornate di sabato e di domenica fino al 26 settembre 2021, il divieto di transito e di sosta con rimozione coatta per auto e moto sulla strada comunale di accesso al paese a partire da poco prima del tornante del Belvedere (come indicato nella planimetria).
Questi gli autorizzati:
veicoli di residenti in zona, dimoranti e comunque domiciliati;
veicoli al servizio di ospiti e visitatori di soggetti di cui al punto 1;
autovetture di servizio, veicoli in servizio attivo per le forze di polizia, le forze armate, i vigili del fuoco, il pronto soccorso e attrezzati per esigenze di pubblici servizi in genere;
veicoli al servizio di persone con invalidità munite dell’apposito contrassegno (art. 381 del regolamento di esecuzione del Codice della strada);
veicoli di medici, ostetriche e assistenti sociali e domiciliari, purché muniti di apposito contrassegno rilasciato dal rispettivo ordine professionale o di legittimo titolo attestante la funzione attribuita e attivamente esercitata, vidimati, se necessario, dal comando di polizia locale;
veicoli di frontisti, di proprietari dei fondi o affittuari o degli addetti alle pratiche agricole, che debbano recarsi per lavori connessi all’agricoltura;
veicoli di titolari, gestori, personale, clienti e fornitori di attività economiche aventi sede sulle strade in oggetto, con esclusione dei clienti delle attività di ristorazione;
veicoli di trasporto pubblico non di linea (taxi e NCC);
previo rilascio di una apposita autorizzazione da parte del Corpo di polizia locale intercomunale Alto Garda e Ledro, possono accedere i veicoli di ditte artigiane chiamate a prestare la loro opera nella zona interessata e altri richiedenti, dopo una specifica valutazione.
«L’intento – piega l’assessore alla viabilità Luca Grazioli – è dare una risposta al grave problema dell’enorme numero di auto che nei fine settimana estivi intasano la strada e ogni spazio. Turisti ed escursionisti dovranno raggiungere il paese a piedi o in bici, mentre per il resto della settimana tutto resterà immutato. Soprattutto nei primi tempi della chiusura, la Polizia locale farà i controlli del caso e saranno posizionati adeguati cartelli di divieto di sosta lungo la strada».
Il provvedimento, di tipo sperimentale, prelude all’attivazione di un servizio di bus navetta da Riva del Garda con partenza dalla Baltera, che l’Amministrazione aveva intenzione di far partire ancora quest’anno ma che è stato bloccato dal parere negativo del Servizio trasporti pubblici della Provincia, che ha giudicato pericoloso l’andirivieni del bus navetta nel tratto di strada dal Belvedere fino al paese, in estate frequentato da un gran numero di escursionisti e ciclisti.

La Busa

GRATIS
VISUALIZZA