Parcheggio Terme Romane a Riva, agevolazioni per residenti solo d’inverno

Claudio Chiarani10/05/20222min469
Parcheggio terme romane riva 2

 

La giunta comunale di Riva del Garda, di concerto con società che gestisce il servizio delle aree di sosta a pagamento APM, ha parzialmente rivisto la decisione presa un mese fa di reinserire la sosta a 50 centesimi per i residenti per il parcheggio interrato delle Terme Romane, ma solamente nel periodo che andrà dal 1° ottobre 2022 al 31 marzo 2023. Questo dopo che era stato deciso lo stop per evitare l’overbooking nell’interrato, ossia che i posti liberi andassero esauriti in fretta proprio perché presi “d’assalto” dai residenti. Rimarrà comunque a disposizione il secondo piano interrato del parcheggio ex Agraria, distante un centinaio di metri da Terme Romane, alla stessa tariffa. Qualche dissapore per la decisione, dunque, ha fatto si che l’amministrazione tornasse parzialmente indietro, ossia che sarà possibile tornare a parcheggiare alle Terme Romane a 50 centesimi l’ora, tariffa agevolata per i residenti, ma solo da inizio ottobre a fine marzo. Allo stesso tempo APM, con l’assessore competente Luca Grazioli, ha deciso di alzare da 50 centesimi a un euro l’ora l’importo per la sosta nell’area camper al Brione, utilizzata dai turisti, tariffa in vigore da oltre dieci anni in quella zona a ridosso del Commissariato di Polizia. Altra decisione presa da Comune a APM è la revoca del pagamento della sosta in piazza Catena per i bus turistici, ora autorizzata senza pagamento ma per il solo tempo necessario al carico e scarico dei passeggeri.