Forti piogge in arrivo: allerta gialla in Trentino

Redazione10/05/20213min854
maltempo pioggia


La Protezione civile del Trentino ha emesso lunedì 10 maggio un avviso di “allerta ordinaria (gialla)”, idrogeologica, idraulica e per temporali, dalle ore 13:00 di martedì 11 maggio fino alle ore 8:00 di mercoledì 12 maggio 2021, su tutto il territorio provinciale. Un flusso meridionale umido interesserà l’arco alpino dalla serata di oggi alle prime ore del mattino di mercoledì 12 maggio. Tra martedì notte e mercoledì notte precipitazioni diffuse e persistenti, anche a carattere di forte rovescio o temporale, interesseranno il territorio trentino. La fase più intensa è attesa nelle ore del mattino e del primo pomeriggio di martedì sui settori occidentali, alcune ore più tardi sui settori orientali. Si prevedono precipitazioni attorno ai 40-80 millimetri con punte localmente superiori ai 100 millimetri. Il limite delle nevicate sarà inizialmente di 2200-2400 metri, in calo specie a ovest dal pomeriggio di martedì fino a 1800-2000 metri. Mercoledì sono attese precipitazioni residue di intensità al più moderata, anche a carattere di rovescio o breve temporale, in un contesto generale di instabilità.

A seguito di queste previsioni meteo si ritengono possibili, a partire da martedì 11 maggio 2021 problemi dovuti principalmente a erosioni e smottamenti nel reticolo idrografico, ruscellamenti superficiali con possibili fenomeni di trasporto di materiale, allagamenti, esondazioni, frane e colate rapide. Saranno possibili disagi ed effetti (anche interruzioni) sulla viabilità, sulle reti dei trasporti e sulle reti aeree di comunicazione e di distribuzione di servizi.
I servizi provinciali competenti intensificheranno il monitoraggio seguendo con attenzione l’evoluzione degli eventi e dei loro effetti al suolo, assicurando tempestività d’intervento dove necessario. I sindaci, con il supporto dei Vigili del fuoco Volontari, sono chiamati ad assicurare l’attuazione dei Piani di protezione civile comunali.
Si raccomanda di porre massima attenzione alle condizioni dei luoghi da percorrere, anche con automezzi, evitando di immettersi in aree che presentino condizioni anomale o di pericolo, di avvicinarsi ai corsi d’acqua, a zone depresse (conche e sottopassi), alle rampe e ai versanti che possono subire smottamenti nonché di sostare nei pressi di alberi, impalcature, cartellonistica, segnaletica, pali e presso edifici con coperture instabili e i cornicioni degli edifici.
E inoltre si raccomanda di comunicare tempestivamente al numero unico 112 eventuali situazioni di emergenza.

La Busa

GRATIS
VISUALIZZA