Coronavirus 19-1-2021: in Trentino muoiono due 70enni, 211 classi in quatantena

Fabio Galas19/01/20223min1544
vaccino covid coronavirus 2


Lutti anche mercoledì 19 gennaio in Trentino a causa del Covid-19 che miete altre due vittime e contagia altre 2.660 persone. Ancora alti, ma stabili i numeri relativi alle ospedalizzazioni dove ieri le dimissioni sono state leggermente superiori ai nuovi ricoveri (18 contro 17): i pazienti covid pertanto al momento sono 169, di cui 19 in rianimazione. Entrambe i decessi sono avvenuti in ospedale: un uomo e una donna, tra i 69 ed i 75 anni, non vaccinati; uno dei due soffriva di patologie pregresse.
Sono stati 94 i casi positivi al molecolare (su 881 test effettuati) e 2.566 all’antigenico (su 12.720 test effettuati). I molecolari hanno anche confermato 156 positività intercettate nei giorni scorsi dagli antigenici.
Scorrendo i nuovi contagi per fasce di età troviamo
133 positivi tra 0-2 anni,
142 tra 3-5 anni,
259 tra 6-10 anni,
138 tra 11-13 anni,
170 tra 14-18 anni,
745 tra 19-39 anni,
734 tra 40-59 anni,
204 tra 60-69 anni,
69 tra 70-79 anni e
66 di 80 o più anni
Ieri le classi in quarantena erano 211. Sul fronte delle vaccinazioni, questa mattina si è raggiunta quota 1.086.153, cifra che comprende 403.888 seconde dosi e 239.416 terze dosi.
Questi i dati odierni dei contagi da coronavirus in Trentino:
Totale positivi: 101.581, +2.660 rispetto a ieri
Attualmente positivi: 27.686, +249 rispetto a ieri
Guariti: 72.373, +2.409 rispetto a ieri
Deceduti: 1.522, +2 rispetto a ieri (lo stesso giorno del 2021 erano stati 5)
Indice di positività: 19,56%
Incidenza: 2.920 (contagi settimanali ogni 100 mila abitanti)
Posti letto terapia Intensiva: 21%
Posti letto area medica: 32%
Vaccinazioni: 442.849 (+476) persone che hanno ricevuto la prima dose, l’81,68% della popolazione totale del Trentino

———-
Si entra in ZONA GIALLA con un’incidenza di contagi settimanale superiore a 50 ed in più:
occupazione posti letto in terapia intensiva sopra il 10%
occupazione posti letto area medica sopra il 15%
———-
Si entra in ZONA ARANCIONE con un’incidenza di contagi settimanale superiore a 150 ed in più:
occupazione posti letto in terapia intensiva sopra il 20%
occupazione posti letto area medica sopra il 30%
———-
Questi i dati del coronavirus nell’Alto Garda e Ledro alla data di mercoledì 19 gennaio:
2.422 rimanenti
8.788 (+197) contagiati
6.189 guariti
177 (=18 gen) decessi
Questa la suddivisione per Comune:
Arco: 799 rimanenti – 3.079 (+63) contagi – 2.212 guariti – 68 (=18 gen) decessi
Drena: 21 rimanente – 101 (+1) contagi – 80 guariti – 0 decessi
Dro: 290 rimanenti – 912 (+27) contagi – 601 guariti – 21 (= 13 gen) decessi
Ledro: 298 rimanente – 954 (+12) contagi – 617 rimanenti – 39 (=28 apr 2021) decessi
Nago Torbole: 157 rimanenti – 485 (+14) contagi – 327 guariti – 2 (=29 apr 2021) decessi
Riva del Garda: 775 rimanenti – 2.958 (+74) contagi – 2.140 guariti – 43 (=10 gen) decessi
Tenno: 83 rimanenti – 299 (+6) contagi – 212 guariti – 4 (=16 mag 2021) decessi
Valle dei Laghi:
514 rimanenti
1.871 (+63) contagiati
1.329 guariti
28 decessi
Cavedine: 142 rimanenti – 562 (+19) contagi – 405 guariti – 15 (=1 apr.) decessi
Madruzzo: 142 rimanenti – 484 (+20) contagi – 335 guariti – 7 (=6 apr.) decessi
Vallelaghi: 230 rimanenti – 825 (+26) contagi – 589 rimanenti – 6 (=3 dic) decessi