Coronavirus 14-1-2022: in Trentino 148 ricoverati, nella stessa data del 2021 erano 358

Fabio Galas14/01/20223min1338
coronavirus covid vaccinazioni Green-pass


Il bollettino quotidiano covid-19 di venerdì 14 gennaio riporta 2 nuovi decessi e 2.234 nuovi contagi mentre, sul fronte dei ricoveri ospedalieri, si contano 10 nuovi ingressi ai quali si contrappongono 13 dimissioni: il numero attuale di pazienti diventa pertanto pari a 148, di cui 23 in rianimazione. Nello stesso giorno del  2021 i ricoverati erano 358, dei quali 42 in rianimazione.
Le vaccinazioni nel frattempo si portano a quota 1.043.057, comprese 399.456 seconde dosi e 203.714 terze dosi.
Nel dettaglio, sono 116 i casi trovati positivi al tampone molecolare (su 1.308 test effettuati) e 2.118 quelli all’antigenico (su 11.651 test effettuati).
Scorrendo questi dati per fasce di età ne esce la seguente situazione:
58 nuovi contagi tra 0-2 anni,
65 tra 3-5 anni,
133 tra 6-10 anni,
92 tra 11-13 anni,
157 tra 14-18 anni,
731 tra 19-39 anni,
695 tra 40-59 anni,
184 tra 60-69 anni,
60 tra 70-79 anni e
59 di 80 o più anni.
Ieri le classi in quarantena erano 70. Entrambe i decessi sono avvenuti in ospedale e riguardano due uomini rispettivamente sui 75 e sugli 85 anni con patologie; uno dei due non era vaccinato.
Questi i dati odierni dei contagi da coronavirus in Trentino:
Totale positivi: 90.454, +2.234 rispetto a ieri
Attualmente positivi: 27.615, +901 rispetto a ieri
Guariti: 61.330, +1.331 rispetto a ieri
Deceduti: 1.509. +2 rispetto a ieri (lo stesso giorno del 2021 erano stati 4)
Indice di positività: 17,24%
Incidenza: 2.983 (contagi settimanali ogni 100 mila abitanti)
Posti letto terapia Intensiva: 26%
Posti letto area medica: 28%
Vaccinazioni: 439.887 (+1.220) persone che hanno ricevuto la prima dose, l’81,14% della popolazione totale del Trentino

———-
Si entra in ZONA GIALLA con un’incidenza di contagi settimanale superiore a 50 ed in più:
occupazione posti letto in terapia intensiva sopra il 10%
occupazione posti letto area medica sopra il 15%
NORME: mascherine obbligatorie anche all’aperto, liberi spostamenti fra regioni, ristorante aperti, si dimezza la capienza per spettacoli e stadio e sport al chiuso
———-
Si entra in ZONA ARANCIONE con un’incidenza di contagi settimanale superiore a 150 ed in più:
occupazione posti letto in terapia intensiva sopra il 20%
occupazione posti letto area medica sopra il 30%
———-
Questi i dati del coronavirus nell’Alto Garda e Ledro alla data di venerdì 14 gennaio:
2.639 rimanenti
7.843 (+171) contagiati
5.029 guariti
175 (=12 gen) decessi
Questa la suddivisione per Comune:
Arco: 885 rimanenti – 2.788 (+79) contagi – 1.837 guariti – 66 (=7 dic) decessi
Drena: 23 rimanente – 92 (+1) contagi – 69 guariti – 0 decessi
Dro: 238 rimanenti – 760 (+12) contagi – 501 guariti – 21 (= 13 gen) decessi
Ledro: 330 rimanente – 841 (+9) contagi – 472 rimanenti – 39 (=28 apr) decessi
Nago Torbole: 189 rimanenti – 426 (+8) contagi – 225 guariti – 2 (=29 apr.) decessi
Riva del Garda: 890 rimanenti – 2.674 (57) contagi – 1.714 guariti – 43 (=10 gen) decessi
Tenno: 84 rimanenti – 262 (+3) contagi – 174 guariti – 4 (=16 mag.) decessi
Valle dei Laghi:
501 rimanenti
1.630 (+44) contagiati
1.101 guariti
28 decessi
Cavedine: 158 rimanenti – 507 (+15) contagi – 334 guariti – 15 (=1 apr.) decessi
Madruzzo: 124 rimanenti – 410 (+10) contagi – 279 guariti – 7 (=6 apr.) decessi
Vallelaghi: 219 rimanenti – 713 (+20) contagi – 488 rimanenti – 6 (=3 dic) decessi

La Busa

GRATIS
VISUALIZZA