Coronavirus 11-1-2022: i dati del Trentino sfiorano la “zona arancio”

Fabio Galas11/01/20224min1112
coronavirus covid esami tamponi


Altri 2 decessi Covid-19 in Trentino e nuovo picco di contagi (oltre 3 mila) nelle ultime 24 ore. A certificarlo il bollettino di martedì 11 gennaio dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari che riporta anche un incremento dei ricoveri saliti a 150 dopo che ieri sono stati registrati 23 nuovi ingressi solo in parte compensati dalle dimissioni (appena 8 ieri): in rianimazione ci sono 28 pazienti.
Nel dettaglio, ieri sono stati riscontrati 151 casi positivi al molecolare (su 1.567 test effettuati) e 2.901 all’antigenico (su 16.846 test effettuati). I molecolari poi hanno confermato 30 positività intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi.
Questa la situazione dei nuovi contagi per fasce di età:
41 tra 0-2 anni,
48 tra 3-5 anni,
143 tra 6-10 anni,
116 tra 11-13 anni,
223 tra 14-18 anni,
ben 1.065 tra 19-39 anni,
seguiti da 1.041 tra 40-59 anni,
237 tra 60-69 anni,
82 tra 70-79 anni
e 56 di 80 o più anni.
Ieri le classi in quarantena erano 4.
Come detto, si aggiungono altri 2 casi alla lista dei decessi per covid-19: si tratta di due anziane ultra novantenni, una di queste priva di vaccino, entrambe con patologie pregresse.
Sul fronte delle vaccinazioni, questa mattina si è toccata quota 1.027.756, cifra che comprende 397.262 seconde dosi e 192.632 terze dosi.
Questi i dati odierni dei contagi da coronavirus in Trentino:
Totale positivi: 83.584, +3.052 rispetto a ieri
Attualmente positivi: 23.795, +2.617 rispetto a ieri
Guariti: 58.289, +433 rispetto a ieri
Deceduti: 1.500, +2 rispetto a ieri (lo stesso giorno del 2021 erano stati 6)
Indice di positività: 16,58%
Incidenza: 2.740 (contagi settimanali ogni 100 mila abitanti)
Posti letto terapia Intensiva: 31%
Posti letto area medica: 29%
Vaccinazioni: 437.862 (+422) persone che hanno ricevuto la prima dose, l’80,76% della popolazione totale del Trentino

———-
Si entra in ZONA GIALLA con un’incidenza di contagi settimanale superiore a 50 ed in più:
occupazione posti letto in terapia intensiva sopra il 10%
occupazione posti letto area medica sopra il 15%
NORME: mascherine obbligatorie anche all’aperto, liberi spostamenti fra regioni, ristorante aperti, si dimezza la capienza per spettacoli e stadio e sport al chiuso
———-
Si entra in ZONA ARANCIONE con un’incidenza di contagi settimanale superiore a 150 ed in più:
occupazione posti letto in terapia intensiva sopra il 20%
occupazione posti letto area medica sopra il 30%
———-
Questi i dati del coronavirus nell’Alto Garda e Ledro alla data di martedì 11 gennaio:
2.442 rimanenti
7.207 (+262) contagiati
4.591 guariti
174 (=10 gen) decessi
Questa la suddivisione per Comune:
Arco: 800 rimanenti – 2.555 (+77) contagi – 1.689 guariti – 66 (=7 dic) decessi
Drena: 21 rimanente – 87 (+2) contagi – 66 guariti – 0 decessi
Dro: 213 rimanenti – 710 (+30) contagi – 477 guariti – 20 decessi
Ledro: 315 rimanente – 779 (+28) contagi – 425 rimanenti – 39 (=28 apr) decessi
Nago Torbole: 175 rimanenti – 389 (+21) contagi – 211 guariti – 2 (=29 apr.) decessi
Riva del Garda: 834 rimanenti – 2.449 (+88) contagi – 1.572 guariti – 43 (= 10 gen) decessi
Tenno: 84 rimanenti – 238 (+9) contagi – 150 guariti – 4 (=16 mag.) decessi
Valle dei Laghi:
471 rimanenti
1.531 (+71) contagiati
1.032 guariti
28 decessi
Cavedine: 146 rimanenti – 478 (+20) contagi – 317 guariti – 15 (=1 apr.) decessi
Madruzzo: 113 rimanenti – 382 (+19) contagi – 262 guariti – 7 (=6 apr.) decessi
Vallelaghi: 212 rimanenti – 671 (+32) contagi – 453 rimanenti – 6 (=3 dic) decessi

La Busa

GRATIS
VISUALIZZA