Cartiere Fedrigoni: “Canson Capital Partners” di Londra nuovo azionista

Claudio Chiarani05/08/20222min375
cartiera fedrigoni varone

La società di Londra “Canson Capital Partners”, grazie ad un prestito di circa 1,18 miliardi di Euro, entrerà nel gruppo Fedrigoni, oggi di proprietà di Bain Capital, con il 50% delle quote. Chi ci metterà il capitale necessario all’operazione è la Goldman Sachs, una delle più grandi Banche d’affari al mondo di cui era socio l’ex premier Mario Draghi. Dopo cinque anni dall’acquisizione il Gruppo cartaio veronese ha fatto salire il valore del gruppo da 650 milioni di euro a oltre tre miliardi. Oggi conta quattro stabilimenti nella nostra Provincia, e ben tre nel Garda trentino con una produzione leader di carte speciali per imballaggi di lusso e nel settore dei materiali autoadesivi con 4.500 dipendenti in 22 stabilimenti in tutta Europa, nella Americhe e in Cina, con centri di taglio e distribuzione in 132 Paesi di tutto il mondo. Nei tre stabilimenti dell’Alto Garda sono occupate 526 persone divise tra i 127 nello storico stabilimento di Varone, 161 ad Arco e 238 ad Arconvert. Nel 2021 il gruppo ha chiuso con un utile netto di 36,5 milioni di euro e un fatturato pari a 1,6 miliardi, un più 21% rispetto al 2020, mentre nei primi tre mesi del 2022 le vendite hanno registrato un incremento pari al più 43%. Insomma, il gruppo Fedrigoni viaggia ad alti livelli, e per l’amministratore delegato Marco Nespolo gli investimenti adottati dal gruppo negli ultimi quattro anni sono la “chiave di volta” del successo che Fedrigoni registra oggi sui mercati internazionali.

La Busa Vorremmo mostrarti le notifiche per restare aggiornato sulle ultime notizie.
Rifiuta
Consenti notifiche