Benedetti, Bertolini, Rigatti: chi sarà il presidente di Garda Trentino S.p.A.?

Claudio ChiaraniClaudio Chiarani09/04/20212min757
alto alto garda panoramica

Sono tre i possibili candidati alla carica di presidente dell’APT Garda Trentino S.p.A., la società deputata alla pianificazione del turismo nel territorio che presenta il Pil più alto dell’intera Provincia di Trento. Sono Marco Benedetti (di Arco), presidente uscente, Silvio Rigatti (di Nago Torbole), vicepresidente dell’UNAT, l’Unione degli Albergatori del Trentino e già membro del Cda di Garda Trentino S.p.A., e Alberto Bertolini (di Riva del Garda), già vicesindaco di Riva del Garda. Fino ad oggi, quando era il momento della nomina, l’accordo era già fatto. Ossia nessun dubbio sul nome che sarebbe dovuto andare a dirigere l’APT, mentre oggi le Amministrazioni comunali del territorio sono più “indecise” su a chi affidare la presidenza dell’APT territoriale che si arricchirà tra poco dell’arrivo di Comano e Ledro. Se il primo nome sul tavolo del confronto è quello dell’arcense Marco Benedetti, persona che bene ha fatto e i cui “numeri” sono lì a testimoniarlo, nonostante questo sia il secondo anno legato alla pandemia, l’alternanza tra i comuni di Arco e Riva sembra sia la “spina” che più “pesa” sulla sua eventuale terza nomina. Sarà, dunque Silvio Rigatti il candidato favorito e appoggiato dall’amministrazione di Nago Torbole, visto che Alberto Bertolini, ex vicesindaco con Mosaner potrebbe risultare “non gradito” all’attuale amministrazione di centro destra che guida Riva del Garda? Un nuovo vertice tra i primi cittadini del Garda trentino servirà a trovare la quadra sul nome, poi se ne saprà di più.

La Busa

GRATIS
VISUALIZZA