Alla Residenza Molino di Dro vietate le visite

Claudio ChiaraniClaudio Chiarani23/09/20201min2584
20191102_4FG0707 MOLINO DRO

Il divieto di recarsi in visita ai parenti presso la Residenza “Al Molino” di Dro, casa di riposo nota ed apprezzata del territorio alto gardesano, è scattato dopo la notizia di un nuovo focolaio in quel di Pietramurata. Stop alle visite, dunque, ma per il bene e la salute di tutti, anziani a dimora, sanitari, personale e operatori sanitari in prima persona. Poi, ovviamente, anche ai parenti dei degenti. La decisione della presidente Carla Ischia, assunta dopo l’episodio del focolaio e una telefonata al sindaco per aggiornarlo e informarlo della situazione trova pieno riscontro in una scelta cautelativa che trova il primo cittadino uscente in totale accordo. La tutela degli ospiti e di chi ci lavora prima di tutto, ha detto Fravezzi, una decisione comunicata ovviamente anche all’Azienda Sanitaria trentina e seguita al focolaio scoppiato in seno all’azienda di carni Sommadossi di Pietramurata.

La Busa

GRATIS
VIEW