Tempo di bilanci per i Vigili del Fuoco di Riva, 2.021 interventi nel 2022

Redazione22/01/20234min
assemblea - credit VVF Riva
tavolo autorita - credit VVF Riva
foto gruppo con Cristina Iachelini - credit VVF Riva
Cristina Santi - Graziano Boroni - Cristina Iachelini - credit VVF Riva

 

Nella serata di venerdì 20 gennaio si è svolta l’assemblea ordinaria del corpo dei Vigili del Fuoco di Riva del Garda. Presso la sede di viale Rovereto sono intervenuti anche l’ispettore distrettuale Marco Menegatti, unitamente ai sindaci di Riva del Garda Cristina Santi e di Nago Torbole Gianni Morandi, in virtù della gestione associata per il servizio antincendi in vigore tra i due comuni altogardesani.
Si è proceduto all’approvazione dei bilanci: quello consuntivo del 2022 e quello di previsione del 2023. Successivamente il comandante Graziano Boroni, come di prassi nell’assemblea di inizio anno, ha proceduto a presentare la propria relazione sull’attività svolta dal corpo nel 2022.
L’attività 2022 del Corpo di Riva si riassume nei seguenti numeri:
72 incendi (abitazione, industria, cassonetto, autovettura e altro)
34 Incendi boschivi e/o sterpaglie
96 Incidenti stradali
81 Ricerche e recupero persone
più altri servizi tecnici, prevenzioni e vigilanze e addestramento, per un totale di 2021 interventi.
“Analizzando i soli numeri dell’interventistica – ha detto il Comandante – si evidenzia una diminuzione del 16% di interventi, ma un aumento importante di ore uomo del 51%, quindi interventi che impegnano molti vigili per lunghi periodi. Tra gli interventi che hanno caratterizzato il 2022, sicuramente l’incendio boschivo di Nago, che ci ha visti impegnati per tre settimane, con l’ausilio di mezzi aerei, e un impegno massiccio di uomini a terra provenienti anche da altri distretti. Gli incendi in genere sono aumentati del 6%, gli incidenti stradali del 50%.
L’organico del Corpo di Riva del Garda è di 65 vigili in servizio attivo, 6 di complemento, 23 allievi, 12 vigili onorari, 3 membri sostenitori, con un’età media di 34 anni. Nel corso del 2022 la squadra nautica del corpo VVF Riva del Garda ha effettuato un centinaio di interventi. Intensa anche l’attività didattica con i bambini delle colonie estive Miralago, Casa Mia e del Giardino di Infanzia di Riva, scuola Materna, elementari “Nino Pernici”, Istituti superiori “Giacomo Floriani” ed Alberghiero.
Per quello che riguarda i mezzi acquatici, saranno eseguiti lavori di manutenzione e sostituzione dei motori dell’imbarcazione da lavoro VFOGOTN, che garantirà l’efficienza del mezzo per molti anni ancora.
Per la nuova imbarcazione, i tempi di consegna slitteranno a fine anno. Dal canto suo la ditta, consapevole del disagio arrecato, ci fornirà per tutto l’anno 2023 un gommone da 6 metri con motore da 115 Hp e sistema di paranco per recupero in acqua di eventuali feriti. Prossimamente si dovrà pensare di risolvere il problema della copertura ad est, sia per i mezzi d’epoca, che per i nuovi mezzi che sono in arrivo”.
Infine è stata l’occasione per salutare e premiare la sostenitrice Cristina Iachelini, per 26 anni addetta alle pulizie della caserma, che dallo scorso 31 dicembre ha raggiunto il traguardo della meritata pensione, ma che comunque continuerà a essere presente e parte integrante nelle attività del corpo.

 


Continue in browser
Per installare tocca Aggiungi alla schermata Home
Aggiungi alla schermata Home
La Busa
Ottieni la nostra APP. Resta aggiornato sulle ultime notizie.
Installa
La Busa Vorremmo mostrarti le notifiche per restare aggiornato sulle ultime notizie.
Rifiuta
Consenti notifiche