PAT: arrivano i Commissari per Ciclovia, Palacongressi, Palafiere e Palazzetto

Redazione19/09/20223min
20220318IMG_0646 BALTERA RIVA PALAFIERE PRCHEGGIO

 

Parere favorevole della IIIª Commissione del Consiglio Provinciale alla realizzazione di nove opere pubbliche anche di competenza di Patrimonio del Trentino spa, che la Giunta affiderà a commissari, delle quali ben quattro riguardano da vicino l’Alto Garda.
È stato l’ingegner Luciano Martorano, del dipartimento infrastrutture della Provincia, a presentare le nove opere pubbliche individuate dalla Giunta perché ritenute “prioritarie e strategiche”.
Una è la Ciclovia del Garda nel tratto da Torbole Centro a Riva del Garda (via Giacomo Cis), opera questa finanziata con il Pnrr, esclusa la tratta interna all’abitato di Riva, finanziata dal Comune. Tre i lotti interessati dall’opera pubblica, che comprendono i comuni di Riva del Garda, di Arco e di Nago Torbole.
Altre tre opere illustrate nella delibera, assegnate ad un unico Commissario, riguardano l’Alto Garda e che competono a Patrimonio del Trentino spa: il Palacongressi e teatro, per ampliare l’attuale struttura congressuale di Riva che aumenterà gli spazi con una sala da 1300 posti a sedere e un altro salone allestibili per ricevimenti ed esposizioni. Vi è poi la struttura del Palafiere, anche in questo caso per l’ampliamento del padiglione B sul versante ovest dell’area espositiva, con un ultimo piano adibito in parte a ristorante, destinato ad aumentare gli spazi espositivi di circa 8.000 mq con una parte interrata di circa 2.500 mq che sarà adibita a magazzino. Infine il Palazzetto dello Sport, con la realizzazione di una nuova struttura alla Baltera che dovrà ospitare eventi sportivi con capienza fino a 2.568 spettatori, in cui si possano realizzare anche concerti, manifestazioni commerciali e spettacoli di vario genere. I campi da gioco potranno accogliere competizioni di pallavolo, basket, pallamano e tamburello.
Le altre opere trentine sono l’Oval di Pinè, vale a dire lo stadio del ghiaccio da riqualificare in vista delle Olimpiadi invernali del 2026, lo svincolo dell’abitato di Borgo Valsugana e la riorganizzazione e il raddoppio della statale 47 della Valsugana, la Variante di Ponte Arche e la messa in sicurezza della statale 12 a Trento in corrispondenza dello svincolo per Ravina.

 


La Busa Vorremmo mostrarti le notifiche per restare aggiornato sulle ultime notizie.
Rifiuta
Consenti notifiche