Fase-2: riapre il castello di Arco

RedazioneRedazione25/05/20202min573
castello-di-Arco-03

Dopo la chiusura causata dall’emergenza sanitaria, venerdì 29 maggio il castello di Arco riapre al pubblico, preparandosi a una stagione di eventi rimodulata e adeguata alle necessità di sicurezza ma, come sempre, di sicuro interesse.
Il pubblico potrà visitare il castello dal martedì alla domenica dalle 10 alle 19 (lunedì chiuso). Invariato il costo del biglietto d’ingresso, 3,50 euro, con riduzioni per under 18 e over 65, mentre è gratuito per i bambini sotto i 12 anni di età e per i residenti nel Comune di Arco; l’accesso al prato della Lizza è gratuito per tutti. Si raccomanda ai visitatori di rispettare le misure di contenimento del contagio, in particolare la distanza di un metro dalle altre persone, l’obbligo di indossare la mascherina e il divieto assoluto di assembramento.
Il cartellone di eventi del giovedì sarà riorganizzato sia nel programma (non sarà possibile avere artisti stranieri) sia nella modalità di fruizione, che sarà tale da ridurre al minimo il rischio di contagio. In particolare, il numero massimo di spettatori sarà ridotto, così da poter rispettare il distanziamento di sicurezza. L’inizio degli spettacoli è in programma per la metà di luglio; il programma (definito per la gran parte ma ancora da confermare per alcune date) proporrà artisti sia locali, sia di fama internazionale.
Nel frattempo sono ripresi i lavori di allestimento del «giardino dei semplici» alla Lizza Bassa, secondo il progetto di Anna Scaravella, tra i più noti paesaggisti italiani, autrice di progetti di grande fascino realizzati in tutta Europa. Una volta completati gli interventi, il giardino avrà bisogno di qualche tempo di assestamento; si prevede che la visita, sia per il pubblico sia per la didattica, sarà possibile all’incirca all’inizio di agosto.

La Busa

GRATIS
VIEW