Coronavirus 17-1-2022: in Trentino 4 decessi, aumentano i ricoveri

Fabio Galas17/01/20224min1243
coronavirus covid Rianimazione-Apss


Sono ben 4, purtroppo, i decessi per covid-19 registrati in Trentino nelle ultime 24 ore: si tratta di persone tra gli 82 ed i 96 anni, tutti con patologie pregresse; 3 di loro non erano coperte da vaccino.
Quanto ai contagi, ieri poco meno di 5.000 tamponi hanno individuato altri 885 nuovi positivi. Intanto crescono i ricoveri in ospedale: ieri ce ne sono stati 16 e le dimissioni appena 2; il totale dei pazienti covid pertanto è di 158, mentre restano 21 i casi costretti alle cure intensive. Nello stesso giorno del 2021 i ricoveri erano 332, dei quali 47 in terapia intensiva.
Nel dettaglio, ieri sono stati riscontrati altri 65 casi positivi al molecolare (su 973 test effettuati) e 820 all’antigenico (su 3.895 test effettuati).
Scorrendo i nuovi contagi per fasce di età troviamo
26 positivi tra 0-2 anni,
37 tra 3-5 anni,
79 tra 6-10 anni,
41 tra 11-13 anni,
59 tra 14-18 anni,
264 tra 19-39 anni,
267 tra 40-59 anni,
63 tra 60-69 anni,
23 tra 70-79 anni e
26 di 80 o più anni
Ieri le classi in quarantena erano 159. Le vaccinazioni stamattina a sono arrivate a quota 1.076.330, cifra che comprende 402.127 seconde dosi e 232.157 terze dosi.
Questi i dati odierni dei contagi da coronavirus in Trentino:
Totale positivi: 95.567, +885 rispetto a ieri
Attualmente positivi: 27.344, -105 rispetto a ieri
Guariti: 66.709, +986 rispetto a ieri
Deceduti: 1.514, +4 rispetto a ieri (lo stesso giorno del 2021 erano stati 4)
Indice di positività: 18,18%
Incidenza: 2.793 (contagi settimanali ogni 100 mila abitanti)
Posti letto terapia Intensiva: 23%
Posti letto area medica: 30%
Vaccinazioni: 442.046 (+374) persone che hanno ricevuto la prima dose, l’81,53% della popolazione totale del Trentino

———-
Si entra in ZONA GIALLA con un’incidenza di contagi settimanale superiore a 50 ed in più:
occupazione posti letto in terapia intensiva sopra il 10%
occupazione posti letto area medica sopra il 15%
NORME: mascherine obbligatorie anche all’aperto, liberi spostamenti fra regioni, ristorante aperti, si dimezza la capienza per spettacoli e stadio e sport al chiuso
———-
Si entra in ZONA ARANCIONE con un’incidenza di contagi settimanale superiore a 150 ed in più:
occupazione posti letto in terapia intensiva sopra il 20%
occupazione posti letto area medica sopra il 30%
———-
Questi i dati del coronavirus nell’Alto Garda e Ledro alla data di lunedì 17 gennaio:
2.517 rimanenti
8.297 (+56) contagiati
5.604 guariti
176 (= 15 gen) decessi
Questa la suddivisione per Comune:
Arco: 837 rimanenti – 2.932 (+16) contagi – 2.028 guariti – 67 (=15 gen) decessi
Drena: 24 rimanente – 96 (=16 gen) contagi – 73 guariti – 0 decessi
Dro: 256 rimanenti – 831 (+16) contagi – 554 guariti – 21 (= 13 gen) decessi
Ledro: 332 rimanente – 907 (+3) contagi – 536 rimanenti – 39 (=28 apr 2021) decessi
Nago Torbole: 168 rimanenti – 452 (+4) contagi – 282 guariti – 2 (=29 apr 2021) decessi
Riva del Garda: 816 rimanenti – 2.798 (+12) contagi – 1.939 guariti – 43 (=10 gen) decessi
Tenno: 84 rimanenti – 280 (+4) contagi – 192 guariti – 4 (=16 mag 2021) decessi
Valle dei Laghi:
516 rimanenti
1.752 (+20) contagiati
1.208 guariti
28 decessi
Cavedine: 152 rimanenti – 533 (+3) contagi – 366 guariti – 15 (=1 apr.) decessi
Madruzzo: 140 rimanenti – 447 (+6) contagi – 300 guariti – 7 (=6 apr.) decessi
Vallelaghi: 224 rimanenti – 772 (+11) contagi – 542 rimanenti – 6 (=3 dic) decessi