Chiarano: parziale apertura del parcheggio, via Carducci sotto pressione

Gianluca RicciGianluca Ricci25/01/20213min839
20210125IMG_7052 PARCHEGGIO VIGNE SCUOLE
20210125IMG_7073 PARCHEGGIO VIGNE SCUOLE

In settimana Eremo consegnerà al Comune una ventina di posti auto del parcheggio di superficie realizzato sopra il nuovo interrato a Chiarano, in aggiunta ai dieci già concessi nei giorni scorsi per consentire la sosta delle automobili dei residenti del centro, interessato già da una settimana dai lavori di rifacimento dell’arredo urbano. Si tratta, come ha spiegato il vicesindaco Roberto Zampiccoli che ha lavorato alla pratica insieme all’assessore Gabriele Andreasi, di un intervento d’urgenza per limitare i disagi dei cittadini: il parcheggio, infatti, non è ancora pronto, visto che manca l’installazione dell’impianto di illuminazione. In contemporanea verrà finalmente riaperta anche la rampa di accesso al condominio “Arcofiori”, dopo il restyling di piazza San Marcello: per questo sarà garantita la circolazione delle auto esclusivamente per accedere alle abitazioni. Le auto in sosta al nuovo parcheggio entreranno e usciranno dunque in via Carducci, nonostante contro tale soluzione si sia espressa la dirigenza della vicina scuola elementare. Troppo pericoloso il transito delle auto negli orari di entrata e uscita degli alunni: tuttavia l’amministrazione comunale ha elaborato una strategia in grado di garantire un minimo di sicurezza, almeno fintanto che il parcheggio non entrerà a regime e non si studierà una soluzione alternativa che accontenti tutti. Come ha confermato l’assessore Andreasi, nell’impossibilità di chiudere la strada e di avere un agente di polizia locale in più, a causa dei noti problemi di organico, è stato contattato il Comitato dei Santi Antonio e Marcello, che garantirà la presenza di un volontario per coordinare i flussi di traffico nei momenti più caldi. I Carabinieri dal canto loro hanno dato la loro disponibilità ad inviare una pattuglia a controllare i movimenti delle auto la mattina fra le 7.30 e le 8, mentre tramite la posa di alcune barriere new jersey si è creata una sorta di pista ciclopedonale protetta per consentire ai bambini di accedere a scuola in tutta sicurezza. Una volta che il parcheggio sarà completamente operativo, Comune e dirigenza scolastica si incontreranno per concordare una soluzione che permetta di conciliare la sicurezza di chi frequenta la scuola e i diritti degli automobilisti di transitare di lì.

La Busa

GRATIS
VISUALIZZA