All’hotel Astoria di Riva del Garda ecco la casa sull’albero

Redazione14/10/20212min7839
treelodgy-shootingkj-00203
treelodgy-shootingkj-00521
treelodgy-shootingkj-01235-copia


Il 12 ottobre l’innovativo progetto Treelodgy è stato presentato alla platea di albergatori e professionisti del settore turistico come modello per un nuovo modo di fare ospitalità sul Lago di Garda, che apre alla sperimentazione a livello nazionale.
Già dal maggio scorso Treelodgy, la nuova ed esclusiva casa sull’albero nata nei 15.000 mq del parco di Astoria Resort di Riva del Garda, ha iniziato a far sognare tante coppie innamorate e a far parlare di un nuovo modo di fare ospitalità.
Con il motto “Come progettare e lanciare sul mercato un prodotto unico. Il caso Treelodgy a Riva del Garda: la suite sospesa nel parco” Vanessa Miorelli, titolare del gruppo Miorelli Hotels, l’architetto Lorenzo Tosolini dello Studio Emmetiemme e Nicola Delvecchio, consulente Teamwork, hanno presentato ad Hospitality Day tutte le caratteristiche del concept che ha ispirato la creazione della nuova villa sull’albero. Una “gemma” che promette un soggiorno di coppia all’insegna della natura e dei servizi deluxe, grazie alla terrazza con idromassaggio, sauna privata, dettagli di design, domotica e tanta esclusività, per rendere il soggiorno un’esperienza estremamente personalizzata, ma soprattutto memorabile.
Progettazione, funzionalità, sviluppo dell’idea di marketing e dell’esperienza vissuta dall’ospite: questi sono gli elementi cardine di cui si è parlato a Rimini, che hanno permesso di creare un prodotto dall’alto potenziale innovativo come Treelodgy.
“Treelodgy è un nido dove ritrovare tempo per sé stessi, vivere lo spazio immersi nella natura, apprezzare il silenzio e creare momenti di coppia unici” afferma Vanessa Miorelli di Astoria Resort.
“Un progetto che ha visto il team lavorare per un anno su carta, alla ricerca della perfezione, ed un mese effettivo di cantiere per realizzarlo” conclude l’architetto Lorenzo Tosolini.

La Busa

GRATIS
VISUALIZZA