Sarca: le tutele di sicurezza e degli ecosistemi in contrapposizione

Redazione07/12/20202min917
20201003_DSC3466 ARCO PIENA DELLA SARCA - GARDA TORBOLE

Si contrappongono le due associazioni legate alla tutela del fiume Sarca: la “Amici della Sarca” che insiste sul rispetto dell’ambiente, e “Oltre il Sarca” che rimane irremovibile dall’idea che per evitare allagamenti siano indispensabili interventi di pulizia e dragaggio.
Il presidente del Parco fluviale della Sarca, Gianfranco Pederzolli, puntualizza che tutela della sicurezza e tutela degli ecosistemi non dovrebbero entrare in conflitto, in quanto proprio dalla loro unione è nato il Parco fluviale, oltre al fatto che hanno permesso le attività progettuali e operative delle due Reti di riserva per l’Alto e Basso corso della Sarca.
Confronto e informazione possono mettere in sintonia le due esigenze di tutela con l’operatività degli enti proposti alla manutenzione e sicurezza fluviale. Il contributo è richiesto a tutti, dai comuni che hanno sottoscritto un Accordo di programma con il parco alla Provincia autonoma di Trento.
Per garantire la sicurezza delle comunità nel rispetto dell’ambiente, ha detto Pederzolli, è necessaria la collaborazione di enti e associazioni, in modo da potersi dare l’occasione di un confronto attraverso la convocazione del Forum territoriale previsto dall’Accordo di programma del Parco Fluviale Sarca, che nel recente passato è stato un po’ messo da parte a causa di scadenze istituzionali, progettuali e situazioni emergenziali (come quelle di fine agosto e inizio ottobre).
(Alternanza scuola-lavoro Liceo “A.Maffei”- Alessia De Masi)

La Busa

GRATIS
VISUALIZZA