Parcheggi a Campi e Pregasina: la Giunta di Riva del Garda lancia il referendum tra i residenti

Claudio ChiaraniClaudio Chiarani10/02/20213min741
E:UTC_OO_PPLAVORI_ PUBBLICIO-P-KOPK900_Parcheggio Pregasina
E:UTC_OO_PPLAVORI_ PUBBLICIO-P-KOPK900_Parcheggio Pregasina
E:UTC_OO_PPLAVORI_ PUBBLICIO-P-KOPK900_Parcheggio Pregasina


Durante l’ultima seduta della Giunta comunale di Riva del Garda sono state gettate le basi per alcuni argomenti particolarmente impellenti, tra i quali i parcheggi da costruire nelle frazioni di Pregasina e Campi.
È toccato quindi all’assessore Pietro Matteotti spiegare le decisioni in merito ai posti auto di Pregasina, la frazione rivana che viene presa “d’assalto” dagli escursionisti per le sue bellezze paesaggistiche, Punta Larici in primis. Si presenterà ai residenti un “Questionario Pregasina” allo scopo di conoscere cosa ne pensa la popolazione in merito. Questo perché, oltre alle tre proposte già note se n’è aggiunta una quarta, da parte di un gruppo di residenti, della possibile realizzazione di un parcheggio seminterrato per 50 posti auto. Le altre due proposte sono di farlo subito a valle del paese e quella, sempre avanzata dai residenti, di realizzarlo all’imbocco a monte della galleria nei pressi del Belvedere con la Madonna.
Entro pochi giorni sarà inviato a ogni residente di Pregasina dai 16 anni di età un questionario-referendum che permetterà di conoscere il parere dei cittadini su quale spossa essere la soluzione più apprezzata e permettere al Comune di fare la scelta più condivisa. I residenti avranno dieci giorni per rispondere spedendo una cartolina preaffrancata. A partire dal parcheggio che sarà costruito a valle, l’accesso alla frazione rivana sarà consentito solo ai residenti e, nel caso del Belvedere, sarà possibile prevedere un bus navetta. L’intenzione è di terminare l’iter approvativo entro il 2021, poi a breve il finanziamento.
Pietro Matteotti ha poi illustrato, sempre in tema di parcheggi, quello previsto nella frazione rivana di Campi. Anche in questo caso sarà proposto un referendum tra due ipotesi per decidere dove realizzare il parcheggio richiesto dai residenti: all’ex oratorio o all’ex canonica. Le due ipotesi progettuali sono state sviluppate dall’Area opere pubbliche del Comune. Nel Prg il parcheggio era stato previsto in un altro punto, ma c’è stata l’opposizione di un censito e anche la richiesta di molti di non farlo in quel luogo. Oltre a questo, ci sarà un quesito per chiedere ai residenti se sono d’accordo che il Comune acquisisca dalla Curia i due piani superiori dell’ex canonica: il piano terra ad utilizzo per spazi pubblici (ad es. sala pubblica o sala eventi) e quello superiore come eventuale sede per le associazioni del paese (che sono cinque, tra cui gli Alpini che andrebbero a trovare sede nel sottotetto).

La Busa

GRATIS
VISUALIZZA