“Il Divin Codino” dal 26 maggio su Netflix. Nelle location anche Arco

Redazione24/05/20212min1049
n_IL_DIVINO_A-M_06339_imagefullwide
d_IL_DIVINO_A-M_00920_imagefullwide
e_IL_DIVINO_A-M_00948_imagefullwide
l_IL_DIVINO_A-M_02058_imagefullwide
m_IL_DIVINO_A-M_06206_imagefullwide
n_IL_DIVINO_A-M_06433_imagefullwide


È girato in gran parte in Trentino con il sostegno della Film Commission “Il Divin Codino”, film diretto da Letizia Lamartire che ripercorre la straordinaria carriera calcistica di Roberto Baggio, in uscita il 26 maggio su Netflix. Le riprese del film, iniziate a settembre 2020, si sono tenute in Trentino per 20 giorni, premiando così la professionalità della Trentino Film Commission e coinvolgendo un gran numero di professionisti e in generale di tutto il personale locale nella realizzazione del progetto. Tra le location anche lo stadio di Arco, con la presenza di alcune comparse locali, e la Casa di Cura Regina per le scene dove il calciatore veniva sottoposto ad alcune visite la ginocchio.
Il film ha ottenuto la certificazione Green Film: la produzione ha infatti adottato per la realizzazione del film il disciplinare, mettendo in atto una serie di comportamenti ecosostenibili sul set al fine di ridurre l’impatto ambientale sul territorio.
“Attendiamo con impazienza di vedere questo film, dedicato a tutti coloro che amano il calcio, oltre che naturalmente ai fan di Baggio – commenta l’assessore provinciale alla cultura Mirko Bisesti – La scelta del Trentino, da parte della produzione, ci ha riempito di orgoglio e siamo convinti che sia una conferma del lavoro professionale della nostra Film Commission. Lo vediamo anche nella scelta ecologica fatta con il disciplinare Green Film, ovvero l’impegno ad adottare comportamenti ecosostenibili durante le riprese che la produzione del Divin Codino ha sposato e che sempre più operatori stanno scegliendo: coniugare la cultura con la sostenibilità ambientale è la strada del futuro”.