I velisti del Trentino dominano agli Italiani Snipe sul Lago di Ledro

Redazione11/08/20212min303
Tricolori Master 2021 classe Snipe a Ledro


Sono i trentini Gabriele Bernardis e Margherita Bensa (Associazione velica trentina) i Campioni Italiani master 2021 della classe Snipe nelle gare ospitate sul lago di Ledro a cura dell’omonima associazione velica AVLL. Il campionato si è disputato con condizioni meteo non ottimali, che nulla però hanno potuto contro la determinazione di velisti e organizzatori di chiudere positivamente l’evento, e ha visto scendere in acqua ben 43 equipaggi di tutte le regioni italiane ed anche da Belgio, Croazia e Francia.
E visto il successo della manifestazione ed i numerosi apprezzamenti giunti anche dal segretario nazionale Daniela Semec, la presidente Camilla Baruzzi con il consiglio direttivo e l’amministrazione locale, stanno valutando l’opportunità di presentare la candidatura per il campionato mondiale master Snipe del 2023.
Al termine delle tre regate la vittoria assoluta è andata all’equipaggio composto da Romeo Piperno prodiere il due volte campione del mondo il brasiliano Alexandre Tinoco, ma che ovviamente non ha potuto vincere il titolo tricolore in quanto questo viene assegnato esclusivamente al primo equipaggio interamente italiano.
In grande evidenza gli equipaggi del Trentino. Così nella categoria master (55 – 65 anni) la vittoria è andata agli atleti di casa Alberto Schiaffino e Paolo Meriggi (AVLL) mentre Silvano Zuanelli e Federico Izzo (AV Trentina) hanno primeggiano nella categoria Grand master (65-75 anni) davanti a Stefano e Luca Venditti (AVLL).
Per la categoria Apprentice vittoria dei trentini Gabriele Bernardis e Margherita Bensa davanti ai triestini Fantoni – Gorgatto e ai rappresentanti locali Andrea Piazza e Marta Pendesini (AVLL) che hanno sfruttato a dovere la perfetta conoscenza del lago di casa. Il titolo della categoria Legend (over 75) è andato ai romani Tozzi- Balzer.
Alla fine applausi per tutti e in particolare per l’Associazione Vela Lago di Ledro chiamata ad uno sforzo organizzativo notevole poiché la logistica di 43 barche non è stata semplice.

La Busa

GRATIS
VISUALIZZA