“Giustizia per Chico Forti”, riuniti a Trento amici, sostenitori e autorità politiche

RedazioneRedazione04/07/20204min1440
IMG_2246
IMG_2120
IMG_2099

Venerdì 3 luglio si è svolto a Trento un incontro conviviale dal titolo “Giustizia per Chico Forti” che ha visto la partecipazione di personalità politiche, amici e sostenitori del trentino chiuso in carcere a Miami da più di vent’anni.
La serata è stata organizzata dal movimento “L’Onda di Chico – Trento”, alla quale sono intervenuti lo zio Gianni Forti e i comitati di Trento e dell’Alto Garda.
Ha aperto la serata proprio zio Gianni il quale ha ripercorso vent’anni di battaglie giudiziarie ma anche mediatiche, che nell’ultimo anno hanno visto un enorme coinvolgimento alla vicenda di Chico, a partire dal documentario della rete televisiva americana CBS intitolato “48 Hours” per arrivare agli ultimi servizi del programma di Italia Uno “Le Iene”. Questo grande spazio televisivo ha creato un forte coinvolgimento dell’opinione pubblica italiana e la pagina Facebook “Chico Forti” ha coinvolto decine di migliaia di persone che hanno organizzato manifestazioni in tutta le maggiori città e creato il Movimento “L’Onda di Chico”. La referente di Trento, Paola Sartori, ha organizzato l’incontro presso il locale “Al Simposio” non solo per la raccolta fondi, ma soprattutto per fare il punto sulle iniziative già intraprese a livello locale, in particolare quelle dei comitati di Trento e dell’Alto Garda. Lorenzo Moggio, presidente del Comitato “Una Chance per Chico” ha informato che alla prossima edizione del Film Festival Trento, slittata causa covid nella settimana 27 agosto – 2 settembre, sarà presentato, seppur fuori concorso, un cortometraggio prodotto da Chico Forti circa 30 anni fa. Sarà così possibile vedere realizzarsi un grande sogno di Chico. Erano inoltre presenti i consiglieri comunali di Trento Andrea Maschio, Katia Rossato, Vittorio Bridi e Jacopo Zannini, i quali hanno promesso di approvare al più presto in Giunta la mozione per esporre uno striscione a supporto di Chico Forti fuori da una delle sedi comunali, sottolineando come l’impegno della città di Trento sia sempre stato trasversale e di coesione. Sono intervenuti inoltre il Presidente del Consiglio regionale Roberto Paccher e l’onorevole Mauro Ottobre, che hanno manifestato l’intenzione di partecipare al prossimo sit-in di Piazza Monte Citorio a Roma il 16 luglio. Tra i presenti c’è stato forte interesse per questa iniziativa, promossa dal movimento “L’Onda di Chico” che vede, in questo ultimo periodo, il sostegno dell’attore Enrico Montesano. Si organizzerà, quindi, un pullman da Trento per far partecipare una delegazione di sostenitori trentini. L’onorevole Ottobre ha raccontato le sue battaglie politiche, che porta avanti da ormai dieci anni, e le profonde esperienze umane vissute durante le visite in carcere a Miami. Ha inoltre rivolto un accorato appello al Ministro degli Esteri Luigi di Maio e al sottosegretario Riccardo Fraccaro, in cui la famiglia sta riponendo grande fiducia, affinché si rechino personalmente negli USA per incontrare le massime cariche politiche americane, dopo aver fatto visita in carcere a Chico. Ottobre si è recato diverse volte ad incontrare Chico Forti in carcere e ha sottolineato come tale esperienza sia in grado di cambiare la vita, grazie alla forte carica umana del nostro concittadino.

La Busa

GRATIS
VISUALIZZA