“Seminare oggi per raccogliere domani”: un progetto per i carcerati

image
Descrizione

“Seminare oggi per raccogliere domani” è un progetto che intende promuovere l’inclusione sociale delle persone sottoposte a misure limitative della libertà personale, attraverso attività che vanno dalla manutenzione del verde all’orticoltura biologica, dalla frutticoltura biologica alla colture biologiche in serra, tramite tirocini per potenziare le capacità e le abilità professionali.
La Giunta provinciale ha approvato l’adesione all’invito a presentare proposte di intervento cofinanziate da Cassa delle ammende e ha approvato l’accordo di partenariato con il Provveditoriato regionale dell’Amministrazione penitenziaria per il Veneto, il Friuli Venezia Giulia, il Trentino Alto Adige, gli Uffici interdistrettuali di esecuzione penale esterna delle tre regioni e i rispettivi Centri per la giustizia minorile.
“E’ di pochi giorni fa il Protocollo con il Ministero della Giustizia per promuovere una rete a sostegno dei soggetti sottoposti a misure restrittive della libertà personale o alternative alla detenzione, per favorirne il reinserimento sociale e lavorativo – spiega l’assessore Segnana -, mentre oggi, grazie a questo accordo, possiamo accedere a risorse importanti, sempre in questo settore, aiutano a favorire l’inserimento sociale, formativo e lavorativo”.
Le risorse disponibili per la realizzazione del progetto ammontano a 200.000 euro e sono messe a disposizione da Cassa delle Ammende, la Provincia di Trento cofinanzierà il progetto nella misura del 30% di questo importo, valorizzando le attività già programmate dal Dipartimento provinciale salute e politiche sociali nell’ambito dell’inclusione sociale delle persone sottoposte a misure limitative della libertà personale.









La Busa

GRATIS
VIEW